Semenzato: "Metterei la firma per la B senza i miei gol "

Daniel Semenzato

Daniel Semenzato  Foto: CalcioCatania.com

Le dichiarazioni di Daniel Semenzato intervenuto in sala stampa nel pomeriggio a Torre del Grifo

Nel primo pomeriggio di oggi, giovedì 28 dicembre, il difensore Daniel Semenzato è intervenuto in sala stampa a Torre del Grifo per rispondere alle domande dei giornalisti. L’ex terzino di Bassano e Pordenone ha parlato del suo momento, della prossima sfida con la Casertana al "Massimino", sabato 30 dicembre alle 14.30, e della corsa per la vittoria del girone. Semenzato ha sin qui totalizzato 18 presenze in maglia rossazzurra, senza andare mai a segno. Con i neroverdi la scorsa stagione è andato a segno quattro volte in 35 gare. Col Bassano in tre stagioni ha segnato dieci gol (tra C2 e C1).
Di seguito le dichiarazioni del numero 13 rossazzurro:

Ancora a secco in rossazzurro
«Negli ultimi anni mi è capitato di segnare, cosa che un po’ mi sta mancando ma l’importante è che arrivino i risultati così come stanno arrivando».

Sabato gara tosta
«La Casertana è messa un po’ male, verrà qui a far battaglia, sarà tosta, dovremo fare una grande prestazione come nelle ultime due gare e portare a casa il risultato».

Sull’anticipo di venerdì fra Trapani e Lecce
«Il risultato del Lecce lo guarderemo perché la danno in tv ma noi dobbiamo pensare alla Casertana».

Sul girone meridionale della terza serie
«In questo girone c’è più agonismo: ci sono derby più sentiti rispetto a quelli del nord dove magari si cerca più il fraseggio, ma una squadra come la nostra deve avere sia la fase di palleggio che quella agonistica».

Il campionato si fermerà per la pausa. Si riprenderà il 21 gennaio con Lecce-Catania
«Noi scendiamo in campo per giocarci ogni partita. Abbiamo già avuto l’occasione per agganciare il Lecce ma non lo abbiamo fatto, ci riproveremo. A Lecce ci sarà un ambiente caldo. Prima però pensiamo alla Casertana».

Sulla sua ex squadra
«Pordenone è una piazza che sta facendo bene, a S. Siro (contro l'Inter in Coppa Italia, ndr) hanno fatto una buona gara, hanno meritato quel palcoscenico».

Il momento di Daniel Semenzato
«Siamo secondi, a tre punti dalla prima, ci stiamo giocando il campionato quindi sono soddisfatto, anche a livello personale nonostante mi manchi il gol. Sto bene, nelle ultime due gare mi son fatto trovare pronto, sono contento. Non c’è un ruolo adatto alle mie caratteristiche, riesco ad adattarmi a ogni ruolo quando vengo chiamato in causa. Nel triennio a Bassano ho giocato solamente a sinistra quindi lì non mi trovo in difficoltà».

Sulla corsa per la vittoria finale
«Per il campionato dipende tanto dalla partita di venerdì e poi da quella nostra con il Lecce. La corsa può essere a tre ma dopo questi match anche a due. Noi dobbiamo fare la corsa a noi stessi. Spero di far meglio, di crescere e di dare un contributo ai miei compagni, poi se non dovessi segnare da qui fino alla fine per andare in Serie B metterei la firma subito».

Il girone di ritorno
«Il girone di ritorno penso sia molto più duro rispetto all’andata, perché le squadre che si devono salvare danno molto di più di quello che danno di solito e noi dobbiamo cercare di rimanere concentrati e sbagliare meno partite possibile e tra casa e fuori casa non deve cambiare niente per noi, come penso abbiamo dimostrato fino ad ora».