Focus sul prossimo avversario: l'AZ Picerno

Pasquale Pane, oggi portiere dell'AZ Picerno, battuto da Lodi in Catania-Siena del 2018...

Pasquale Pane, oggi portiere dell'AZ Picerno, battuto da Lodi in Catania-Siena del 2018...  Foto: Nino Russo

Il Catania ospiterà i lucani domenica 13 ottobre. Al 'Massimino' si giocherà alle 15

Domenica 13 ottobre il Catania ospiterà il Picerno in occasione della nona giornata del girone C del campionato di Serie C. Al "Massimino" si giocherà alle 15. I rossoblù sono una matricola e stanno disputando il loro primo campionato di Serie C della storia dopo la vittoria del girone H della Serie D nella passata stagione.
La squadra dell’omonima città di quasi seimila abitanti che si trova in Basilicata, in provincia di Potenza, gioca le proprie gare casalinghe proprio nel capoluogo della regione, allo stadio "Alfredo Viviani".

--> L’andamento in campionato
I lucani sono tredicesimi in classifica con 9 punti, tre in meno del loro prossimo avversario. Due sono fin qui le vittorie, tre i pareggi, altrettante le sconfitte.
Fuori casa hanno conquistato 5 punti: successo in casa della Viterbese alla terza giornata per 2-1, pari a Cava de' Tirreni, 1-1 contro la Cavese, e a Bisceglie per 2-2 nell’ultimo turno. Un solo k.o., con la Vibonese (3-1) alla sesta giornata.
Al "Viviani" l’unico successo arrivato fin qui è contro il Rieti (2-1) alla seconda giornata, uno è anche il pareggio, l’1-1 con la Casertana, 2 invece sono i k.o. interni, con Avellino (2-3) e Bari (0-1).

--> I numeri
Sono 11 i gol fatti dalla leonessa della Lucania, 13 quelli subiti, appena uno in meno dei rossazzurri. In trasferta 6 sono le reti segnate, 7 quelle al passivo.
I marcatori: Santaniello (4), Nappello (2), Bertolo, Caidi, Kosovan, Sparacello, Vanacore (1).

--> L’organico
La squadra per il secondo anno di fila e dopo la promozione in terza serie, è stata nuovamente affidata al tecnico Domenico Giacomarro. Il mister di Marsala in passato, oltre ad aver allenato la squadra della sua città, ha guidato anche Ragusa, Siracusa e Vittoria.
Tra i pali troviamo Pasquale Pane, che in Sicilia ha difeso le porte di Akragas e Sicula Leonzio.
Al centro della difesa figurano: il ventiquattrenne Filippo Lorenzini, che ha giocato nelle giovanili del Bologna, nelle ultime due stagioni alla Casertana, e il catanese Francesco Bertolo, classe '91, che ha giocato nell’Atletico Catania, in Promozione, nella stagione 2010/2011. Nello scorso campionato, invece, ha vestito la maglia azzurra del Siracusa, con la quale ha giocato 28 partite e segnato una rete.
Il capitano della squadra è un centrocampista, il palermitano Francesco Pitarresi, classe 1990, ed ex di Juve Stabia, Igea Virtus e Licata. La scorsa stagione con i rossoblù, in Serie D, ha disputato 27 gare e messo a segno 8 reti. Sulla mediana c’è anche l’ucraino Tonasiy Kosovan, classe '95, cresciuto nel settore giovanile del Vicenza e che ha indossato anche le maglie di Gela e Igea Virtus. Proprio dai giallorossi di Barcellona Pozzo di Gotto è arrivato nel luglio del 2018. Nell’attuale torneo vanta 8 presenze (due anche in coppa Italia) e una rete, in occasione della vittoria casalinga contro il Rieti.
I calciatori che hanno segnato più reti sono gli attaccanti Emanuele Santaniello, ventinovenne di Napoli, che ha segnato 4 reti in 8 gare, e Umberto Nappello, che nella sua carriera ha anche militato nei rosanero del Palermo, e sin qui, spesso giocando da subentrante, ha realizzato 2 reti in 6 presenze.

--> La formazione tipo
Mister Giacomarro si affida al modulo 3-5-2, nonostante la scorsa stagione i sistemi di gioco utilizzati dal tecnico siciliano furono diversi. Ma era un’altra categoria, nelle prime otto gare di C ha trovato affidamento in un modulo che comunque è stato tra i più utilizzati dall’allenatore marsalese nello scorso campionato di quarta serie. La coppia d’attacco titolare è spesso quella formata da Sparacello e Santaniello, ma le punte Nappello, Calabrese ed Esposito trovano spesso spazio, se non dall’inizio, a gara in corso.

3-5-2
Pane (Cavagnaro);
Lorenzini, Bertolo (Caidi), Fontana;
Melli (Kosovan, Fiumara), Kosovan, Pitarresi (Calamai), Vrdoljak, Guerra (Fiumara);
Sparacello (Nappello, Calabrese), Santaniello (Esposito);