Pogliese: 'Certo che le scelte saranno fatte per Catania e i catanesi'

A poche ore di distanza dall'ufficialità dell'arrivo delle PEC al Comune di Catania da parte dei soggetti interessati alla creazione di una società che possa far rinascere il calcio a Catania, l'ex sindaco del capoluogo etneo (carica sospesa temporaneamente) Salvo Pogliese ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sulla propria pagina Facebook:

"Sono molto soddisfatto della risposta alla manifestazione d'interesse del Comune di Catania per la ricerca di soggetti disponibili a far ripartire il calcio nella nostra Città. Cinque proposte, alcune delle quali sembrano di altissimo profilo.
Una procedura fino a questo momento condotta in maniera ineccepibile, per la quale mi sento di ringraziare il vice Sindaco Roberto Bonaccorsi, l'Assessore allo sport Sergio Parisi e i dirigenti e funzionari comunali che hanno lavorato e lavoreranno nei prossimi giorni per esaminarle.
La vicenda del fallimento del Calcio Catania 1946 è una ferita che fatica a rimarginarsi, ma i Catanesi meritano di rivedere un Massimino fremente di passione e colori rossazzurri.
Un Massimino presto rinnovato, con la procedura di gara già avviata, con il relativo stanziamento da 6,5 milioni di euro, e una squadra che vestirà i nostri colori e le cui gesta non si esauriscono dentro il rettangolo di gioco: il calcio è immagine, marketing territoriale, occupazione, aggregazione e identità.
Adesso incrociamo le dita, nella certezza che tutte le scelte saranno operate nell'interesse esclusivo di Catania e dei Catanesi."