Maugeri: "Ho attivato le procedure per uscire da Sigi"

Maugeri è il primo da sinistra, in occasione della presentazione delle maglie

Maugeri è il primo da sinistra, in occasione della presentazione delle maglie   Foto: CalcioCatania.com

Il socio Sigi tuona ai microfoni di lasiciliaweb.it e parla di incapacità finanziaria a proseguire nella gestione.

A poche ore da una scadenza molto importante, quella relativa agli stipendi dei tesserati, l’imprenditore Angelo Maugeri, tra i soci di Sigi, ha annunciato la propria volontà di lasciare la società proprietaria del Calcio Catania. Maugeri, parlando ai microfoni di lasiciliaweb.it, spiega di aver richiesto dei chiarimenti a Sigi su alcuni temi “di grande rilevanza” senza però averli ricevuti.

Di fronte al mancato soddisfacimento, stando alle parole dell’imprenditore, delle richieste di chiarimento, Maugeri ha così deciso di lasciare Sigi. “Ho deciso con grande sofferenza di rendere pubblico il mio disagio e di prendere definitivamente le distanze dalla Sigi, dalla quale, stando così le cose, sto attivando le procedure di legge per ‘uscirne’”, le parole con le quali il Ceo di Ecogruppo Italia ha comunicato pubblicamente la sua decisione.

Maugeri ha poi lasciato spazio ad una sua analisi sulle prospettive future del Catania che lascia spazio a ben poche interpretazioni. “La drammatica situazione in cui la società continua a versare, in mancanza di soluzioni credibili e rispettose della legge, e onde evitare indebite pressioni esterne ed interne, o peggio cedere a soluzioni tampone che potrebbero rappresentare ipotesi di illecito, ritengo, pur con tutto il dispiacere possibile, che chi di dovere debba trarre le più dolorose ma sensate conclusioni ed attivarsi come previsto dalla legge in prospettica presenza di una strutturale incapacità finanziaria a proseguire nella gestione del Calcio Catania”.

Il futuro del Catania rimane dunque appeso a un filo, in attesa di sapere se la società garantirà il pagamento degli stipendi ai tesserati entro il 16 ottobre e della pronuncia del Tribunale sulla vicenda legata alla Calcio Catania Servizi (prevista per il 18 ottobre). Intanto Maugeri lascia.