L'uomo copertina: Marco Chiarella, l'under a sorpresa

Chiarella in azione nella vittoriosa trasferta di Ragusa

Chiarella in azione nella vittoriosa trasferta di Ragusa 

Il numero 31 del Catania Marco Chiarella è "l'uomo copertina" di questa settimana.

Con l’avvio del campionato, parte un nuova rubrica tra le pagine del nostro sito dedicata al calciatore rossazzurro che più si è distinto nell’ultima gara disputata.

Per la vittoria del Catania sul campo del Ragusa il titolo di “uomo copertina” va a Marco Chiarella, attaccante esterno, classe 2002, giunto ai piedi dell’Etna dopo l’esperienza con la maglia del Pescara.

Il suo è stato uno degli ultimi acquisti effettuati dal DS Laneri, annunciato appena lo scorso 9 settembre dopo un paio di giorni in cui si era già aggregato al gruppo in ritiro a Ragalna, ma in pochi giorni di allenamento Chiarella ha subito convinto il tecnico Ferraro a tenerlo in considerazione per una maglia da titolare. Così, infatti, domenica scorsa alla lettura delle formazioni ufficiali di Ragusa e Catania il nome di Marco Chiarella è stata una sorpresa per i tanti supporters etnei presenti sugli spalti, stupiti dalla presenza dell’ex Pescara in campo a scapito di calciatori del calibro di Russotto e Giovinco, relegati al ruolo di semplici “panchinari”.

L’obbligo di dover schierare 4 under in campo ha probabilmente spinto Ferraro a scegliere un giovane per reparto (infatti abbiamo visto Bethers tra i pali, Castellini in difesa, Vitale a centrocampo e Chiarella appunto in attacco) ma la prestazione di Chiarella, così come quella di Castellini, ha dato la conferma che gli under nell’organico del Catania sono di assoluto valore. Il numero 31 rossazzurro è stato protagonista di un primo tempo molto interessante, dando corsa e vivacità a tutto il reparto avanzato e, in particolare, è piaciuta a molti la sua progressione palla al piede di oltre trenta metri, sul finire del primo tempo, che ha portato all’assist per De Luca con la conclusione di quest’ultimo deviata in calcio d’angolo. Poi tanto impegno, buon tocco di palla e quel po' di grinta che gli è anche costata un cartellino giallo. Insomma, una prestazione oltre la sufficienza che ha soddisfatto tifosi ed addetti ai lavori.

Chiarella, cresciuto calcisticamente nel Pescara, lo scorso anno ha disputato 7 gare in Serie C con la prima squadra abruzzese mentre nella stagione 2020-2021 è stato tra i protagonisti della formazione Primavera conquistando il titolo di capocannoniere con 13 reti e contribuendo alla promozione della squadra giovanile.

Nonostante, quindi, il reparto avanzato è probabilmente il settore con maggiore qualità di tutto l’organico etneo, considerando i vari Sarao, Litteri, Giovinco, Russotto, De Luca e Jefferson, il mister Ferraro potrà contare anche sulle doti di questo 20enne che, dopo soli 78 minuti di campionato (a Ragusa è stato poi sostituito dal subentrante Chinnici) ha fatto capire di che pasta è fatto. Complimenti!