Rigoli:"Catania? Una verifica del lavoro svolto"

In vista della gara di Coppa Italia contro il Catania, che segnerà il ritorno (da avversario) al "Massimino", il tecnico della Leonzio Pino Rigoli ha presentato la gara contro gli etnei. Queste le parole dell'ex mister rossazzurro riportate dalla pagina ufficiale Facebook della società lentinese:"La gara di domani chiude un primo ed intenso mese di lavoro laddove abbiamo fatto bene. La preparazione tenutasi a Camigliatello prima e a Lentini poi ha soddisfatto me e tutto lo staff per l' applicazione, lo spirito di sacrificio e l' intensità mostrata da tutto il gruppo. Ringrazio la proprietà e il Direttore Mignemi per l' impegno profuso e senza soste. È stata allestita una squadra che rispetta le caratteristiche da me richieste. Da domani è chiaro che parlerà il campo, conteranno i risultati ma dalla sfida di Catania mi attendo una verifica ufficiale al lavoro svolto sino ad oggi"

"I numeri sono importanti e andrebbero studiati - ha proseguito il tecnico di Raccuja - esistono due fasi di gioco, entrambe e parimenti importanti. L' organizzazione sta alla base di una squadra come l' equilibrio che occorre ricercare aldilà dei moduli di gioco. Il calendario? Penso che un calendario non altera i valori in campo. Affronteremo i nostri avversari, uno alla volta, lontani dal pensiero che possa rappresentare un vantaggio o uno svantaggio la data o il calendario di eventi" conclude mister Rigoli che si augura di festeggiare a conclusione della stagione e non un singolo evento. Se sarà una festa la sfida di domani? Principalmente mi auguro che possa esserci una festa a fine campionato e che i tifosi possano sempre trovare il modo di fare festa per la Sicula Leonzio".