Ternana-Catania, presentazione: Liberarsi al 'Liberati'

Un'immagine dell'ultima trasferta dei rossazzurri

Un'immagine dell'ultima trasferta dei rossazzurri  Foto: Nino Russo

Per guarire dal mal di trasferta i rossazzurri proveranno a battere la capolista del girone C

SFIDA ALLA CAPOLISTA
Domenica 6 ottobre il Catania sfiderà la capolista Ternana allo stadio "Libero Liberati" di Terni. Si giocherà alle 15 per l’ottava giornata del Girone C della Serie C. I rossoverdi comandano la classifica con 16 punti, a più uno dalla Reggina, a più due dal Potenza e a più tre da Monopoli e Catanzaro. A quota 12 ci sono i rossazzurri, in coppia con la Casertana. A dirigere il match sarà Matteo Gariglio di Pinerolo, che sarà assistito da D’Elia e Niedda.

TERNANA: IN CASA MANCA LA CONTINUITÀ
La compagine del tecnico Fabio Gallo ha conquistato 5 vittorie e un pareggio, una anche la sconfitta. Mentre in trasferta gli umbri vanno a gonfie vele, con 4 successi su altrettante gare ‒ battute Rieti (1-3), Rende (1-2), Sicula Leonzio (1-2) e Virtus Francavilla (1-2) ‒ in casa non sono continui: hanno battuto di misura il Potenza (1-0) all’esordio al "Liberati", hanno perso con il Monopoli (2-0) alla quarta giornata e pareggiato con la Reggina (1-1) nell’infrasettimanale della scorsa settimana. L’attaccante al momento più prolifico è Partipilo con 3 marcature.

CATANIA: COL MAL DI TRASFERTA
Domenica scorsa, a Reggio Calabria, è arrivata la terza sconfitta consecutiva lontano dalle mura amiche (tre sono quelle complessive in campionato). Il k.o. di misura (1-0) con la Reggina si va ad aggiungere a quelli con Potenza (2-0) e Monopoli (4-2). Il gol subito contro gli amaranto, ad opera di Corazza dopo appena due giri di orologio, è il numero 11 in campionato, il decimo in trasferta. Furlan fuori casa ha sempre subito gol e soltanto contro Viterbese e Cavese, al "Massimino", è rimasto imbattuto. Nonostante sia rimasto a secco in Calabria, per la seconda volta in sette gare, il Catania ha il miglior attacco del torneo con 15 reti all’attivo, secondo invece per quanto riguarda le partite esterne, con 8 segnature, proprio dopo quello della Ternana (9). Come ha sostenuto ieri in conferenza stampa mister Camplone, la squadra sta soffrendo del mal di trasferta. Battere la capolista riducendo le distanze sarebbe un’ottima medicina.