Sassuolo-Catania 2-1: rossazzurri fuori dalla Coppa Italia a testa alta!

Fran Brodic, autore del gol del pari contro il Sassuolo

Fran Brodic, autore del gol del pari contro il Sassuolo  Foto: CalcioCatania.com

Grande gara degli uomini di Sottil, sconfitti di misura con un gol a dieci minuti dal novantesimo. La cronaca e il tabellino

TABELLINO
SASSUOLO-CATANIA 2-1
MARCATORI: Matri al 14', Brodic al 41', Locatelli all' 80'

SASSUOLO (4-3-3): Pegolo; Dell'Orco, Lemos, Magnani, Peluso (al 64' Lirola); Magnanelli, Locatelli, Djuricic (al 64' Di Francesco); Brignola, Matri (dall'84' Bourabia), Trotta.
Panchina: Consigli, Satalino, Lirola, Rogerio, Duncan, Sensi, Bourabia, Odgaard, Di Francesco, Berardi, Babacar. Allenatore: De Zerbi

CATANIA (4-2-3-1): Pisseri, Calapai, Silvestri, Esposito, Baraye; Bucolo, Rizzo G. (dal 59' Biagianti); Barisic (dal 67' Manneh), Angiulli, Brodic; Curiale (dal 76' Marotta).
Panchina: Pulidori, Ciancio, Aya, Lovric, Scaglia, Biagianti, Lodi, Manneh, Vassallo, Marotta, Mujkic.
Allenatore: Sottil

ARBITRO: Antonio Rapuano di Rimini

ASSISTENTI: Gianluca Sechi di Sassari e Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore

QUARTO UOMO: Luigi Pillitteri di Palermo

AMMONITI: Peluso al 51', Silvestri all'86', Brignola all'89'

ESPULSI: -

RECUPERO: 1'; 3'

QUARTO TURNO DI COPPA ITALIA
Alle 18 gli uomini di mister Andrea Sottil scendono in campo per il quarto turno della Coppa Italia. Al "Mapei Stadium" di Reggio Emilia affrontano il Sassuolo di Roberto De Zerbi, in palio c’è il passaggio agli ottavi di finale, dove ad attendere la vincente del confronto di questa sera ci sarà il Napoli di Carlo Ancelotti. I rossazzurri arrivano a questa sfida, dalla quale torneranno a respirare un po’ d’aria di Serie A, dopo aver eliminato nei primi tre turni Como (3-0 al "Massimino"), Foggia (3-1 allo "Zaccheria) e Verona (2-0 in casa). Gli emiliani hanno invece eliminato la Ternana, battuta in casa per 5-1. La gara tra rossazzurri e neroverdi è ad eliminazione diretta, in caso di parità al termine dei 90 minuti si andrà ai tempi supplementari ed, eventualmente, si batteranno i calci di rigore.

CRONACA PRIMO TEMPO:
Catania in campo con la seconda divisa, bianca con strisce trasversali rossazzurre, Sassuolo con il tradizionale completo neroverde. Per gli etnei oggi è Rosario Bucolo ad indossare la fascia di capitano. Prima emozione per i catanesi, prima dello schieramento delle squadre in campo parte l'inno della Serie A. Dopo i primi due minuti dagli spalti si sentono solo i sostenitori rossazzurri. Il Catania pressa alto e controlla bene il campo. Dopo sei minuti primo tiro in porta del Catania: dalla distanza ci prova Brodic, la conclusione è sporcata dalla difesa emiliana e la palla termina tra le braccia di Pegolo. Rispondono i padroni di casa con Matri, che però viene fermato in posizione irregolare. Al 9’ gli etnei guadagnano il primo angolo della gara con Baraye che aveva provato un cross, deviato dal suo marcatore. Occasione per Brodic che di testa mette fuori. Al 12’ conclusione dalla distanza di Locatelli, il quale colpisce male mandando il pallone sul fondo. Al 14’ clamoroso errore della difesa rossazzurra: Silvestri non controlla un passaggio di un compagno di squadra, Matri ne approfitta, si invola all’interno dell’area di rigore e batte Pisseri per il vantaggio del Sassuolo. Davvero un peccato la rete subita dagli etnei, che stavano giocando con personalità e senza timore nei confronti di un avversario superiore di due categorie. Al 17’ palo del Catania con Baraye. Buona la reazione della squadra di Sottil. Al 21’ Lemos e Peluso fanno sandwich con Curiale, ma l’arbitro non interviene. Un minuto dopo ci prova Trotta per i padroni di casa, Pisseri non ha problemi e blocca con sicurezza. Ancora Trotta al minuto 24 impegna Pisseri che mette in angolo. Ancora neroverdi in avanti, Brignola servito all’interno dell’area di rigore spara alle stelle. Si fa vedere nuovamente l’Elefante, con Pegolo che libera la propria area con qualche difficoltà e sul capovolgimento di fronte, tiro d’esterno destro di Matri che colpisce il palo alla sinistra dell’estremo difensore ospite. Manovra bene il Catania: tiro-cross di Rizzo al 31’, la palla è deviata e finisce tra le mani del portiere emiliano. Al minuto numero 38 cross dalla destra di Calapai, Pegolo anticipa Curiale che era pronto a colpire di testa: fallo dell’attaccante e punizione per il Sassuolo. Al 40’ sinistro di Angiulli da fuori area respinto da Pegolo, l’azione continua, il pallone arriva a Brodic che dall’interno dell’area, di piatto destro, batte il portiere neroverde e pareggia i conti. Uno a uno tra Sassuolo e Catania al 42° del primo tempo. Nel recupero ottimo intervento di Silvestri ad anticipare Matri, ben servito da Brignola. Dopo un minuto di recupero finisce il primo tempo con il risultato di 1-1. Gran primo tempo per i rossazzurri, giocato con gran personalità e senza timore riverenziale. L’ "infortunio" di Silvestri, che ha consentito ai padroni di casa di portarsi in vantaggio, ha caricato ulteriormente l’Elefante, che ha continuato a macinare gioco fino a trovare la rete del meritato pareggio con Brodic.

CRONACA SECONDO TEMPO:
Nessun cambio per le due squadra al rientro dagli spogliatoi, si parte dall’1-1 del primo tempo. Il Catania attacca da sinistra verso destra. Cross velenoso di Baraye, dalla corsia di sinistra, Lemos libera la propria area di rigore. Al quinto Angiulli conclude col mancino dalla distanza, palla fuori alla destra di Pegolo. Al 51° ammonito Peluso per fallo su Barisic. I rossazzurri attaccano con insistenza. Al 59’ primo cambio in casa Catania: entra Marco Biagianti al posto di Giuseppe Rizzo. Occasionissima per gli etnei al 60’: cross di Calapai, Brodic di testa colpisce il palo, è il secondo legno per gli ospiti, uno per tempo. Il Sassuolo risponde con un tiro da fuori area respinto in corner da Pisseri. Doppio cambio per il Sassuolo al 64’: in campo Di Francesco e Lirola per Djuricic e Peluso. Sottil cambia Barisic, entra Manneh. Occasione per i padroni di casa al 70’, che reclamano per una fallo in area: dagli sviluppi di un angolo Matri di testa manda la sfera sul fondo. Al 72’ altro episodio dubbio, questa volta in area emiliana: Manneh viene spinto in area da Dell’Orco, ma il direttore di gara non se la sente di concedere la massima punizione per gli ospiti. Terzo e ultimo cambio per mister Sottil: il tecnico piemontese si gioca la carta Marotta, che sostituisce Curiale. Al minuto 78 Trotta, dall’interno dell’area di rigore, calcia di sinistro ma la conclusione è alta. Angiulli, servito da Manneh, calcia di piatto ma il tiro è deviato in angolo, dagli sviluppi del quale viene annullato un gol dubbio a Marotta. Su capovolgimento di fronte i padroni di casa passano in vantaggio con Locatelli, che approfitta di una respinta di Pisseri su conclusione di Matri. A dieci minuti dal 90’ il Sassuolo conduce 2-1. Provano a reagire gli etnei con una conclusione potente da fuori area di Angiulli che però si spegne sul fondo. Ultimo cambio per i neroverdi all’84: Buorabia rileva Matri. Ammonito Silvestri per il Catania. All'86' Brignola impegna Pisseri, che respinge un tiro dell'esterno del Sassuolo. Secondo ammonito per i padroni di casa, si tratta di Brignola. L'arbitro Rapuano concede tre minuti di recupero. Ultimo assalto dei rossazzurri, che guadagnano un corner al 92’, Pisseri si catapulta nell’area avversaria, ma non succede niente di positivo. Finisce l’incontro, il Sassuolo batte ed elimina il Catania dalla Coppa Italia, 2-1 il risultato finale. Ottima prestazione della squadra di Andrea Sottil, che adesso deve pensare al campionato, in particolare alla trasferta di Bisceglie di domenica 9 dicembre.