Sassuolo-Catania 2-1: le dichiarazioni dei protagonisti

Andrea Sottil

Andrea Sottil  Foto: CalcioCatania.com

Il commento dei due tecnici sul match del 'Mapei', che ha visto qualificarsi la squadra neroverde

Roberto De Zerbi e Andrea Sottil analizzano la gara tra Sassuolo e Catania, valida per il quarto turno della Coppa Italia 2018/2019, che ha visto imporsi i neroverdi per 2-1 (Matri, Brodic e Locatelli i marcatori).

Roberto De Zerbi:
«Ormai se non prendi la partita al cento per cento una squadra anche di due categorie inferiori, ma con motivazioni alte, ti mette in difficoltà. Matri sta molto bene, sia fisicamente che mentalmente, è un esempio da seguire per i più giovani, perché è uno che ha vinto e che dà sempre il massimo. Volevo mettere i calciatori nelle condizioni migliori, nel ruolo più congeniale a loro. In fase difensiva ci difendevamo a quattro, Magnani non so per quale motivo stringeva un po’ troppo. La partita non l’abbiamo fatta in maniera impeccabile, ma la Coppa Italia insegna che tante volte ci sono risultati a sorpresa, noi ce l’aspettavamo così. Noi diamo importanza alla Coppa Italia, deve essere un piacere giocare queste partite. Di positivo stasera c’è che abbiamo passato il turno che non è mai facile, Dell’Orco e Matri hanno fatto una buona partita e gli altri hanno messo 90 minuti sulle gambe e qualcuno mi ha fatto capire che è ancora indietro sia a livello fisico che mentale».

Andrea Sottil:
«Mi dispiace per i ragazzi perché hanno fatto una grandissima partita, di ottimo calcio, di ottimo fraseggio, siamo sempre stati aggressivi nella metà campo del Sassuolo. Peccato per i due gol che si potevano evitare e per l’occasione nel secondo tempo (traversa di Brodic, ndr). Dispiace per loro, ma siamo in un buon momento, mi è piaciuta la voglia con la quale hanno giocato i miei ragazzi, ai quali vanno i complimenti perché hanno fatto una grande partita e sono loro gli artefici di tutto. Se concedi ai giocatori di Serie A certe occasioni loro non sbagliano, è quello il rammarico ma, ripeto, è stata una grande prestazione, dobbiamo prendere i lati positivi di questa partita e portarli nel nostro campionato nel quale ci dobbiamo da subito catapultare pensando al Bisceglie, nostro avversario domenica. Ho a disposizione un gruppo di grandi uomini, sono a mia completa disposizione, sono tutti sintonizzati sul progetto e sono degli ottimi calciatori. Oggi chi ha giocato meno ha tirato fuori un’ottima prestazione ma non avevo dubbi. Brodic è un giocatore giovane, talentuoso, arrivato con condizioni fisiche precarie, ma è già da qualche settimana che sta bene. Ha risposto con un gran gol e con un’ottima dedizione alla fase difendente, ben vengano queste prestazioni che sono significanti per il nostro cammino. Ho la fortuna di avere un gruppo di qualità, adesso andiamo incontro a tre partite in una settimana e loro sanno che dovrò contare su tutti».