Play-off: oggi sarebbe Foggia-Catania

Andrea Di Grazia in azione allo

Andrea Di Grazia in azione allo "Zaccheria" di Foggia  Foto: Nino Russo

Focus sul regolamento dei Play-off con gli ipotetici abbinamenti determinati dalle attuali classifiche del Girone A, B e C

VENTOTTO PER UN POSTO
Con il campionato fermo per via della lunga sosta invernale – la cui conclusione è prevista per il 21 di gennaio – per la Lega Pro, già invasa dalle prime trattative (presunte e reali) di mercato, è tempo di bilanci e delle prime proiezioni in ottica Play-off. Se il campionato si fosse concluso dopo le prime ventuno giornate le tre formazioni promosse direttamente in Serie B sarebbero l’Alessandria dell’ex rossazzurro Piero Braglia (capolista nel Girone A con 5 punti di vantaggio sulla Cremonese), il Venezia di Pippo Inzaghi (lagunari con appena un punto di vantaggio sul Pordenone e tre sulla coppia Padova-Parma, nella cortissima classifica del Girone B) e il Matera di Gaetano Auteri, capolista del raggruppamento meridionale in coabitazione con Juve Stabia e Lecce con 43 punti, ma in vantaggio su campani e pugliesi per via degli scontri diretti. A contendersi il quarto biglietto utile per accedere alla cadetteria 2017-18 ci sarebbero, al momento, Cremonese, Livorno, Arezzo, Lucchese, Renate, Giana Erminio, Piacenza, Viterbese e Siena nel raggruppamento settentrionale; Pordenone, Padova, Parma, Reggiana, Gubbio, Bassano, Sambenedettese, Feralpisalò e Santarcangelo nel Girone B; Juve Stabia, Lecce, Foggia, Cosenza, Virtus Francavilla, Fidelis Andria, Fondi, Catania e Siracusa nel Girone C. Ventisette squadre alle quali bisogna aggiungere anche la vincente della Coppa Italia di Lega, al momento giunta ai quarti di finale (turno in gara secca in programma l’8 febbraio 2017) che vede ancora in corsa Como-Venezia, Padova-Tuttocuoio, Teramo-Ancona e Matera-Taranto. Ventotto squadre in lotta in un ‘mini-campionato’ di 39 incontri totali che designerà il nome della quarta promossa.

VINCERE LA COPPA ITALIA POTREBBE NON BASTARE…
Tuttavia, vincere la Coppa Italia potrebbe anche non bastare per accedere agli spareggi promozione. Infatti, la formazione vincitrice della Coppa Italia di Lega Pro 2017 potrà accedere alla seconda fase dei Play-off purché non si verifichi per la stessa alcuna delle seguenti condizioni: piazzamento al primo posto nel girone di competenza; piazzamento all’ultimo posto nel girone di competenza; piazzamento in posizione che comporta accesso ai play-out. In caso di ricorrenza di tali ipotesi, sarà designata l’altra squadra finalista e, nell’ulteriore ricorrenza per quest’ultima di una delle condizioni preclusive di cui sopra, l’accesso alla Seconda fase sarà consentito alla squadra terza classificata nei vari gironi che avrà ottenuto il maggior numero di punti (in caso di parità si prenderà in considerazione il maggior numero di vittorie, il maggior numero di reti segnate e, in ultimo, la minor media età tra i calciatori impiegati). In tale caso, ai fini della individuazione delle otto squadre della prima fase, si prenderanno in considerazione le squadre classificate dal quarto all’undicesimo posto nel girone in cui ha militato la terza classificata che beneficia dell’accesso diretto. Analogamente si procederà nella ipotesi in cui la vincente della Coppa Italia o la perdente della finale di Coppa Italia (se la vincente è preclusa), abbiano acquisito alla fine delle stagione regolare il diritto alla partecipazione ai play off della Prima Fase. In base a questi criteri, attualmente, le squadre in corsa sarebbero Como, Padova, Tuttocuoio e Ancona; tagliate fuori Matera e Venezia in quanto prime della classe nei rispettivi gironi, Teramo e Taranto in quanto partecipanti ai Play-out.

PRIMA FASE: OGGI SAREBBE FOGGIA-CATANIA
Ad accedere alla prima fase dei Play-off promozione – dodici match totali (quattro per girone) in gara secca – sono le 24 squadre che al termine della stagione regolare si sono piazzate tra il terzo e il decimo posto dei tre gironi. ‘Escluse’ da questa prima scrematura le tre seconde (che al momento sarebbero Cremonese, Pordenone e Lecce) e la vincente della Coppa Italia di Lega Pro, formazioni qualificate direttamente alla seconda fase della competizione. In caso di parità alla fine dei 90 minuti, accederà alla fase successiva la squadra con il miglior piazzamento in classifica ottenuto nella stagione regolare. In considerazioni delle tre classifiche attuali, la ‘griglia’ della prima fase dei Play-off sarebbe la seguente:

GIRONE A:
3° - 10°: Livorno-Siena
4° - 9°: Arezzo-Piacenza
5° - 8°: Lucchese-Viterbese
6° - 7°: Renate-Giana Erminio

GIRONE B
3° - 10°: Padova-Santarcangelo
4° - 9°: Parma-Feralpisalò
5° - 8°: Reggiana-Sambendettese
6° - 7°: Gubbio-Bassano

GIRONE C
3° - 10°: Juve Stabia-Siracusa
4° - 9°: Foggia-Catania
5° - 8°: Cosenza-Fondi
6° - 7°: Virtus Francavilla-Fidelis Andria

SECONDA FASE: GARE DI ANDATA E RITORNO
La seconda fase dei Play-off prevede otto sfide (di andata e ritorno) tra le 12 squadre qualificate dalla prima fase, le tre seconde classificate di ciascun girone e la vincitrice della Coppa Italia di Lega Pro. A conclusione delle due gare, risulterà vincitrice la squadra che avrà ottenuto il miglior punteggio. In caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; verificandosi ulteriore parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore. Il Catania di Pino Rigoli, in caso di vittoria allo Zaccheria di Foggia, incrocerebbe sul proprio cammino la vincente del derby toscano tra Livorno e Siena. Di seguito gli abbinamenti secondo le classifiche attuali:

GARA 1: 2° Girone A (Cremonese) - vincente 5° vs 8° Girone C
GARA 2: 2° Girone B (Pordenone) - vincente 6° vs 7° Girone A
GARA 3: 2° Girone C (Lecce) - vincente 6° vs 7° Girone B
GARA 4: vincitrice Coppa Italia (Como, Padova, Tuttocuoio e Ancona) -vincente 6° vs 7° Girone C
GARA 5: vincente 3° vs 10° Girone A (Livorno-Siena)- vincente 4° vs 9° Girone C (Foggia-Catania)
GARA 6: vincente 3° vs 10° Girone B - vincente 5° vs 8° Girone A
GARA 7: vincente 3° vs 10° Girone C - vincente 5° vs 8° Girone B
GARA 8: vincente 4° vs 9° Girone A - vincente 4° vs 9° Girone B


TERZA FASE: FINAL EIGHT
Accedono alla terza e ultima fase, la cosiddetta Final Eight, le 8 vincenti della seconda fase. Si tratta di un ‘mini-torneo’ che prevede quarti di finale (con andata e ritorno), semifinali e finale (in gara secca) da disputarsi in una sede individuata dalla Lega. In caso di parità si disputeranno due tempi regolamentari da 15 minuti ciascuno ed eventualmente anche i calci di rigore.

LE DATE
Prima fase (gara unica): Domenica 14 Maggio 2017
Seconda fase: andata Domenica 21 Maggio, ritorno Mercoledì 24 Maggio 2017
Quarti di finale: andata Domenica 28 maggio, ritorno Giovedì 1 Giugno 2017
Semifinale (gara unica): Mercoledì 7 Giugno 2017
Finale (gara unica): Domenica 11 Giugno 2017