Lucarelli: "Consapevole di avere le palle per gestire questo ambiente.."

Mister Lucarelli

Mister Lucarelli  Foto: Nino Russo

Le parole del tecnico rossazzurro al termine della gara contro il Bisceglie

Le dichiarazioni di mister Cristiano Lucarelli raccolte nella sala stampa del "Massimino" al termine della gara contro il Bisceglie, conclusasi sul 4-1:
“Fantasmi? Io non c’ho mai creduto. Pur avendo il massimo rispetto di voi, sapete benissimo che io non leggo mai i giornali. A luglio, quando mi trovavo sull’aereo che mi portava verso Catania, sapevo già di essere in discussione. Io sono consapevole che prima o poi morirò, quindi cerco di prolungarmi l’agonia partita dopo partita. Non scaccio fantasmi, sono sereno. Sono consapevole di avere le palle per gestire l’ambiente che c’è qui. Non ci sono moduli che tengono se non c’è la determinazione giusta.

Nelle ultime due partite c’è stata una crescita dei miei ragazzi, a tratti siamo stati straripanti. Sono un po’ pignolo, bisogna essere così determinanti anche nei secondi tempi. A parte il black-out con la Sicula Leonzio abbiamo fatto sempre delle buone prestazioni. La differenza con Reggio Calabria è che oggi l’abbiamo messa dentro. Da questa settimana prepariamo sempre un modulo alternativo in funzione degli avversari: dal 3-5-2 al 4-3-3 al 4-3-1-2, al 3-4-3, possiamo fare di tutto. Il 3-5-2 non è archiviato, rimane sempre il nostro modulo di base ma, adesso, ci prendiamo la briga anche noi di confondere i nostri avversari. Domani mattina faremo la conta, vedremo come recupereremo in vista di Pagani. Se qualcuno non ha recuperato potrei anche cambiare qualcosa per la gara di martedì. La Paganese vittoriosa a Siracusa? È normale, è la Serie C. Bisogna avere tanta concretezza e tanto equilibrio tattico.

Di Grazia? E’ stato bravo ad entrare bene subito in partita. Lovric e Rossetti? Al momento sono stati penalizzati dalla necessità di portare Curiale e Ripa di portarli al massimo della condizione, a discapito proprio di Rossetti che ha pagato qualcosa in termine di presenze, così come Lovric dal rendimento di una difesa che fino a qualche settimana era la migliore del campionato, idem per Blondett. Godono tutti della mia fiducia. Voglio un gruppo vero che metta il Catania davanti alle proprie ambizioni. Futuro? Bisogna lavorare. Anche oggi, dopo un 4-1, non sono pienamente soddisfatto. L’azione del 3-1 mi ha fatto girare le scatole, non possiamo mai dare ai nostri avversari l’opportunità di rientrare in partita.

Condizione degli infortunati? Le condizioni di Blondett non sono valutabili, il ragazzo ha sentito i segnali dello stiramento. Lodi ha ventisette punti. Ripa ha preso una botta su una costola rotta la scorsa settimana, mentre Fornito aveva la sensazione di un problema muscolare. Gli esami che hanno fatto ieri, alle otto di sera, hanno scongiurato problemi. Entrambi sono disponibili per Pagani”.