Lucarelli: "Abbiamo giocato con il 4-3-3. Episodi decisivi, noi poco cinici"

Il tecnico rossazzurro Cristiano Lucarelli

Il tecnico rossazzurro Cristiano Lucarelli  Foto: CalcioCatania.com

Le dichiarazioni di mister Lucarelli.

Le parole di mister Cristiano Lucarelli al termine della gara di Trapani:

«Il Trapani in più ha avuto la fortuna. La partita è stata dominata da noi. Loro l’hanno buttata dentro e noi no, è stata questa la differenza. A noi è mancato solo il gol. Rigore solare per noi. Ci sono delle partite come quella di oggi in cui viene un po’ meno la lucidità. Il risultato maturato oggi è ingiusto. Abbiamo avuto delle risposte importanti. So che sono stato espulso ma non conosco il perché. Aspetto di leggere il referto. All’arbitro ho proferito che secondo me c’era un rigore solare, tutto qui. Il Catania ha giocato tutta la gara con il 4-3-3, solo nel finale ho cambiato modulo passando al 4-2-4. Abbiamo preparato la gara con il 4-3-3 con alcuni accorgimenti per non soffrire i loro attaccanti. Dobbiamo accettare il risultato anche se non ci rende giustizia. Non capisco come non ci sia stato assegnato il calcio di rigore, come può un giocatore simulare in quel modo a pochi passi dalla porta?»

«Russotto per un problema di pubalgia ha dovuto subire un’infiltrazione, ma alla fine non abbiamo fatto grandi stravolgimenti. Io non ho visto un approccio sbagliato. Ho visto una squadra che per 95 minuti ha dominato l’avversario in casa propria. L’andamento della gara è stato abbastanza visibile e netto a vantaggio nostro, loro sono riusciti a metterla dentro, noi no. Io sono contento della nostra prestazione oggi, abbiamo tirato dodici volte in porta in casa del Trapani. Bisognava esser più cinici, questo sì. Nel secondo tempo abbiamo avuto diverse occasioni, abbiamo preso anche una traversa».

«Siamo a meno 3 il campionato è lungo, questa sconfitta non ci da il primato ma neanche ci penalizza, rimane tutto come prima. È una sconfitta fastidiosa, che trovo ingiusta, ma non credo che ci ridimensiona. Anche il Lecce ha perso qualche punto nelle ultime giornate, saranno decisivi gli scontri diretti. Poi ci sarà anche il mercato, vedremo come usciranno fuori queste tre squadre. Si deciderà ad aprile, all’ultima curva».