Lovric e Bachini, benzina verde per il Catania

Dragan Lovric ai tempi della Primavera rossazzurra

Dragan Lovric ai tempi della Primavera rossazzurra  Fonte: Nino Russo

Nella prossima stagione il reparto centrale della difesa etnea parlerà anche croato e toscano...

“Scusate, ma gli Under non li conoscete? È da due mesi che parliamo di Under. Abbiamo Di Grazia; abbiamo Kalifa (Manneh, ndr); abbiamo Di Stefano; abbiamo il rientro di Lovric, un difensore centrale del '96; abbiamo preso Bachini, abbiamo Parisi…”. Così parlò Pietro Lo Monaco, amministratore delegato rossazzurro, nel corso della presentazione ufficiale di mister Cristiano Lucarelli e del nuovo staff della prima squadra. Tanti giovani di belle speranze, molti dei quali cresciuti nella cantera di Torre del Grifo, fondamentali per il completamento dell’organico che affronterà il campionato di Serie C edizione 2017/18. Nel corposo elenco degli Under svelato dal dirigente di Torre Annunziata spiccano su tutti due nomi, entrambi per il settore arretrato: un ritorno e una new entry. Dalla Croazia con furore, passando senza troppa fortuna dai Templi di Girgenti, potrebbe essere il titolo perfetto per il secondo atto in rossazzurro di Dragan Lovric (Il percorso giovanile, a cura di Vincenzo La Corte), colosso di centrale di 191 cm per 85 kg, nato a Spalato il 3 gennaio del 1996, pescato in patria dall’entourage etneo nell’estate 2013. Due anni nel settore giovanile dell’Elefante prima del salto (nel vuoto) tra i grandi, con appena tre presenze nell’Akragas nella stagione 2015/16 a causa di un brutto infortunio. Reduce da un’annata all’HNK Sibenik, Lovric ritorna a Catania per restare.

Matteo Bachini con la maglia del Tuttocioio 



La new entry – in attesa del comunicato ufficiale proveniente da Via Magenta – porta il nome di Matteo Bachini altro “centralone” difensivo (188 cm). Nato a Pontedera, il 24 maggio 1995, Bachini è cresciuto calcisticamente in uno dei vivai più prolifici d’Italia: quello dell’Empoli. A Lucca, nella stagione 2014-15, la prima esperienza nel calcio professionistico con un gettone in terza serie. Nel gennaio dello stesso anno il passaggio al Tuttocuioio. Con i leprotti di San Minato 40 presenze e una rete in due anni e mezzo (32 delle quali nella scorsa stagione, gol incluso) e soprattutto l’incontro con mister Cristiano Lucarelli nel corso della stagione 2015-16. Un ’96 e un ’95: benzina verde per la difesa rossazzurra.