Focus sul prossimo avversario: la Ternana

Tifosi ternani in occasione dell'ultimo confronto al

Tifosi ternani in occasione dell'ultimo confronto al "Liberati" con i rossazzurri, datato 29 novembre 2014  Foto: Nino Russo

Al 'Liberati' si giocherà domenica 6 ottobre alle 15

Il Catania nel prossimo turno di campionato, ottava giornata del girone d’andata, sarà impegnato in quel di Terni dove affronterà i padroni di casa della Ternana. Al "Libero Liberati" si giocherà domenica 6 ottobre alle ore 15.
La squadra che ha per simbolo una viverna è di proprietà del presidente Stefano Bandecchi, fondatore e proprietario dell’Università degli studi 'Niccolò Cusano'. Il vicepresidente è l’ex arbitro Paolo Tagliavento.

--> L’andamento in campionato
Gli Umbri dopo sette giornate comandano la classifica del Girone C della Serie C con 16 punti, frutto di 5 vittorie e un pareggio (una la sconfitta), precedendo Reggina e Potenza, rispettivamente a quota 15 e 14.
In casa la Ternana ha già fatto vivere al proprio pubblico le diverse emozioni che si provano davanti a un successo, a un pareggio e a un k.o. All’esordio tra le mura amiche, alla seconda giornata, è stato battuto di misura (1-0) il Potenza; alla quarta giornata è arrivata la prima e fin qui unica sconfitta in campionato contro il Monopoli, che a Terni è passato per 2-0. Uno a uno invece lo scorso 25 settembre contro la Reggina.
I rossoverdi invece volano in trasferta, dove hanno conquistato 12 punti sugli altrettanti a disposizione. A farne le spese sono state Rieti (1-3), Rende (1-2), Sicula Leonzio (1-2) e la Virtus Francavilla, sconfitta nell’ultimo turno per 2-1. I gol ospiti sono stati messi a segno da Partipilo e Ferrante.

--> I numeri
Le "fere" hanno 11 gol all’attivo e 7 al passivo. Mentre in casa (anche se le gare interne disputate sono appena 3) scarseggiano sia i risultati che i gol, soltanto 2 quelli fatti, 3 quelli subiti, in trasferta hanno il miglior attacco con 9 gol fatti, 4 sono quelli subiti.
I marcatori: Partipilo (3), Marilungo, Russo e Salzano (2), Ferrante e Vantaggiato (1).

--> L’organico
Alla guida della squadra è stato confermato Fabio Gallo, alla Ternana dallo scorso 14 febbraio quando sostituì Alessandro Calori, dalla 27ª giornata del Girone B della Serie C, nel quale gli umbri si piazzarono all’undicesimo posto.
A difendere i pali delle "fere" c’è Antony Iannarilli, cresciuto nel settore giovanile della Lazio, arrivato lo scorso anno a Terni dalla Viterbese. Titolare anche nello scorso campionato ha giocato 36 gare subendo altrettanti gol.
Uno dei centrali difensivi è l’ex Catania Dario Bergamelli, in rossazzurro per due stagioni, nel campionato 2015/2016 e in quello successivo, per un totale di 58 presenze e due gol. È arrivato a Terni dalla Pro Vercelli con la quale ha disputato il campionato cadetto 2017/2018, collezionando 32 presenze e un gol (al Cesena). La scorsa stagione, in rossoverde, ha giocato in tutto 33 partite, tra campionato e coppe. Un altro centrale della retroguardia umbra è Emanuele Suagher, classe '92, ex di Atalanta, Bari e Avellino. La passata stagione al Carpi in cadetteria ha disputato 14 gare e segnato 2 reti. Difensore col vizietto del gol è invece Michele Russo, a segno nelle prime due gare del campionato contro Rieti e Potenza.
Il capitano della squadra è Marino Defendi, centrocampista bergamasco di 34 anni, cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta, con la quale esordisce in Serie A il 20 febbraio del 2005. Con la 'dea' ha totalizzato 84 presenze e 6 reti in 6 stagioni, tra Serie A, Serie B e coppa Italia. Quello attuale è per lui il quarto campionato con la Ternana. Nei tre precedenti ha giocato 99 gare e segnato 6 reti. Nella stagione in corso ha disputato 8 partite e fornito due assist. Compagni di reparto sono: Mattia Proietti, classe 1992, il quale ha giocato nelle giovanili della Juventus e arriva dal Pescara, lo scorso campionato ha giocato con il Teramo nel Girone B, dove ha disputato 33 partite e messo a segno 2 gol; e Antonio Palumbo, classe '96, di proprietà della Sampdoria. Cresciuto proprio nelle giovanili della Ternana, il suo cartellino è stato acquistato dai blucerchiati nell’agosto del 2016, ma il ragazzo è sempre stato dato in prestito, ai rossoverdi, al Trapani e alla Salernitana. Con i granata siciliani ha giocato il campionato di C 2017/2018, totalizzando 33 presenze e 2 reti, di cui una contro il Catania al "Massimino" nello scontro diretto del 23 aprile 2018, terminato 2-1 per gli ospiti.
Per il ritorno tra i cadetti gli umbri hanno puntato su un reparto offensivo abbastanza assortito. Il miglior realizzatore attuale, con 3 gol, è il barese Anthony Partipilo, ventiquattrenne, cresciuto nel settore giovanile della squadra della sua città, con la quale ha esordito in Serie B nel 2012. Per una stagione e mezza è stato alla Virtus Francavilla, con la quale ha giocato 49 partite e siglato 16 gol. Due reti le ha messe a segno l’ex atalantino Guido Marilungo, che nella sua carriera ha vestito anche le maglie di Lecce, Sampdoria ed Empoli. È in forza alla 'viverna' dal settembre dell’anno scorso. Dalla Juve Stabia, con la quale ha conquistato la sua seconda promozione in B dopo quella con il Lecce, è arrivato Giuseppe Torromino. Con le vespe, alle quali è giunto dai salentini lo scorso gennaio, nella stagione passata è rimasto a secco di gol e ha giocato in 15 occasioni, fornendo 4 assist. Sei presenze (4 in campionato e 2 in coppa Italia) nella stagione attuale per l’esperto e navigato attaccante Daniele Vantaggiato, che nella sua carriera impreziosita da 153 reti ha giocato, tra le altre, con Bologna, Parma, Torino e Livorno. Autore del gol vittoria nella sfida del 22 settembre, alla quinta giornata, in casa della Sicula Leonzio.

--> La formazione tipo
Dopo la Reggina il Catania andrà a far visita a un’altra delle favorite del Girone C. Una squadra con un organico ampio e completo in tutti i reparti, con uomini di esperienza. Il tecnico Gallo punta sul modulo tattico a rombo, anche se nell’ultima uscita, in casa della Virtus Francavilla, ha optato per il 3-5-2, con i due terzini a fare gli esterni di centrocampo con l’inserimento di Celli al centro della difesa tra Suagher e Sini.
La formazione tipo della Ternana:

4-3-1-2
Iannarilli;
Parodi (Nesta), Suagher (Russo), Bergamelli (Sini), Mammarella (Celli);
Salzano, Proietti (Palumbo), Defendi (Paghera);
Furlan (Partipilo);
Partipilo (Ferrante), Marilungo (Torromino, Vantaggiato);