Focus sul prossimo avversario: la Paganese

Tifosi della Paganese al

Tifosi della Paganese al "Torre"  Foto: Nino Russo

Domenica 3 novembre, alle 15, il Catania giocherà al 'Marcello' Torre di Pagani, contro la squadra del tecnico Erra

Incubo trasferta da cancellare per il Catania, che su 6 ne ha perse 5. Domenica si va a far visita alla Paganese, ripescata dopo la retrocessione dello scorso anno. Al "Marcello Torre" si giocherà domenica 3 novembre alle 15 per la tredicesima giornata di andata del Girone C della Serie C.

--> L’andamento in campionato
Gli azzurrostellati occupano la dodicesima posizione della classifica con 16 punti conquistati, uno in meno del Catania: 4 vittorie, 4 pareggi e altrettante sconfitte.
In casa sono ben 12 i punti ottenuti dai campani: battuti Monopoli (2-0), Rende (5-1) e Avellino (3-1, gara che costerà la panchina al tecnico degli irpini Ignoffo); pari con Virtus Francavilla e Vibonese per 2-2 e con la Reggina con il punteggio di 1-1. Nessun k.o.
Fuori casa sono solo 4 i punti totalizzati, grazie al successo di Rieti (1-2) dello scorso 29 settembre e al pari di Lentini, contro la Sicula Leonzio, lo scorso 8 settembre; 4 sono le sconfitte: con Viterbese (2-1), Cavese (1-0), Teramo (2-1) e Picerno (2-0) nel match di domenica scorsa.

--> I numeri
Sono 21 le reti segnate dai liguorini, due in più degli etnei, meglio hanno fatto solo Reggina (24), Vibonese (22) e Viterbese (22); 17 sono quelle subite, 3 in meno del Catania. Al "Torre" sono 15 i gol fatti, 7 quelli subiti.
I marcatori: Diop, Scarpa, Schiavino (4), Alberti (3), Panariello (2), Calil, Mattia, Perri, Sbampato (1).

--> L’organico
In panchina c’è il tecnico Alessandro Erra, arrivato sul finire della scorsa stagione (32ª giornata) e riconfermato dalla società anche per il campionato attuale.
Il portiere titolare è Paolo Baiocco, ex Siracusa.
Il capitano della squadra è il difensore centrale Mariano Stendardo, classe '83, in passato calciatore di Napoli, Lecce, Atalanta e Genoa. Suo compagno di reparto, con il vizietto del gol, ne ha realizzati ben 4 rilevandosi un 'bomber' per gli azzurri, è Marco Schiavino.
A centrocampo c’è il siciliano di Partinico Cristian Caccetta, al Catania nella stagione 2017/2018 (ceduto a gennaio al Pordenone) e il classe '99 Danilo Gaeta, cresciuto calcisticamente nella Salernitana.
In attacco ci sono gli altri due migliori realizzatori degli azzurrostellati: il senegalese ex Torino, Sampdoria, Lecce e Juve Stabia, Abou Diop e il quarantenne Francesco Scarpa, anche lui con una lunga carriera alle spalle, alla sua terza stagione con la maglia della Paganese; altro ex della gara è Caetano Calil, 9 presenze e un gol nell’attuale campionato.

--> La formazione tipo
Mister Erra schiera spesso la sua Paganese con il 3-5-2, ma ha anche optato per il cambio di modulo. Contro la Vibonese ad esempio, nella gara del turno infrasettimanale del 23 ottobre, giocata tra le mura amiche, i campani sono partiti con il modulo a rombo (4-3-1-2), con Scarpa dietro le due punte Calil e Musso. Diverse sono le soluzioni a disposizione del tecnico campano che sta guidando una squadra che sembra una lontana parente di quella vista negli ultimi due campionati di terza serie.

3-5-2
Baiocco;
Stendardo, Panariello (Sbampato, Mattia), Schiavino;
Carotenuto (Mattia), Caccetta, Gaeta (Bonavolontà), Capece (Bramati), Perri (Dramé);
Alberti (Scarpa), Diop (Musso, Calil)