Catania, l'ultima volta a Brindisi porta la firma di Lulù

Lulù Oliveira, suo l'ultimo gol etneo segnato in quel di Brindisi

Lulù Oliveira, suo l'ultimo gol etneo segnato in quel di Brindisi  Foto: CalcioCatania.com

Del Falco l'ultima rete rossazzurra al Franco Fanuzzi, teatro della sfida tra Virtus Francavilla-Catania di domenica prossima

QUATTORDICI ANNI DOPO
Domenica 17 settembre alle ore 16:30, a causa della momentanea indisponibilità dello stadio “Giovanni Paolo II” di Francavilla Fontana, i rossazzurri ritorneranno a calcare il terreno di gioco del “Franco Fanuzzi” di Brindisi – attuale casa della Virtus – a distanza di quattordici anni dall’ultima volta.

Era il 17 agosto del 2003 e si giocava la gara d’esordio del primo turno del gruppo 8 della Coppa Italia maggiore. In quella calda notte, sicuramente assai meno torrida di quell’estate estenuante, infuocata e arroventata dal “Caso Martinelli”, il Catania scendeva finalmente in campo dopo mesi passati tra dubbi e tribunali, senza sapere se sarebbe stata B o C1. In panchina il duo Matricciani-Colantuono, in campo una formazione sperimentale più simile a un cantiere aperto che a una squadra completa: Concetti tra i pali; difesa a quattro con Fusco, Stendardo, Pedotti e Zeoli; mediana con Fini e Sedivec esterni, Grieco e Bussi in mezzo; tandem offensivo composto da Kanjengele e da Lulù Oliveira. La partita non parte benissimo. Nel giro di un minuto, tra il 17’ e il 18’, due episodi cambiano la gara: prima si fa male il difensore Marco Pedotti, alla sua prima ed unica gara in rossazzurro, poi il “vecchio” Cosimo Francioso porta in vantaggio il Brindisi, formazione inserita nel girone C della Serie C2. Il vantaggio dei pugliesi (tra i quali in campo figura anche Antonio Calabro, futuro allenatore della Virtus Francavilla) dura fino a nove minuti dalla fine, quando Lulù Oliveira infilza il portiere pugliese Adami siglando il definitivo 1-1 evitando una cocente sconfitta, l’ennesima dell’Elefante in casa del Cervo.

Numeri alla mano, infatti, nelle nove esibizioni in terra brindisina i rossazzurri hanno raccolto una vittoria, due pareggi e sei sconfitte. L’unica affermazione catanese al “Fanuzzi” – stadio intitolato all’indimenticabile presidente brindisino – è datata 6 novembre 1977: 1-0 firmato dalla rete di Adelchi Malaman. L’altro pari, oltre a quello in Coppa Italia, risale al campionato cadetto 1975-76: 0-0 strappato dai rossazzurri di mister Egizio Rubino.

Nel dettaglio i precedenti degli etnei in terra brindisina:

1948-49: Brindisi-Catania 3-2 (Serie C)
1972-73: Brindisi-Catania 1-0 (Serie B)
1973-74: Brindisi-Catania 2-1 (Serie B)
1975-76: Brindisi-Catania 0-0 (Serie B)
1977-78: Brindisi-Catania 0-1 (Serie C)
1987-88: Brindisi-Catania 2-1 (Serie C1)
1988-89: Brindisi-Catania 2-0 (Serie C1)
1989-90: Brindisi-Catania 3-1 (Serie C1)
2003-04: Brindisi-Catania 1-1 (Coppa Italia)

BILANCIO CATANIA
VITTORIE: 1
SCONFITTE: 6
PAREGGI: 2