Catania, ingrana la terza!

La corsa sotto la Sud al termine del match con la Vibonese

La corsa sotto la Sud al termine del match con la Vibonese  Foto: CalcioCatania.com

I rossazzurri cercano il terzo successo di fila. La presentazione del match di sabato 13 alle 18.30 con la Casertana al "Pinto"

CASERTANA-CATANIA, SABATO 13 OTTOBRE ALLE 18.30
I rossazzurri scenderanno in campo per la sesta giornata del campionato di Serie C sabato 13 ottobre alle 18.30, quando allo stadio "Alberto Pinto" di Caserta affronteranno i padroni di casa della Casertana. I rossoblù occupano attualmente il quarto posto con 9 punti in 5 gare; il Catania è a quota 6 grazie alle due vittorie in altrettante gare disputate. Ad arbitrare l’incontro sarà Camplone di Pescara, con lui ci saranno gli assistenti Saccenti e Baldelli.

CASERTANA: 3 VITTORIE E 2 SCONFITTE. NESSUN PAREGGIO
I campani hanno giocato tutte e cinque le partite in calendario ottenendo 3 vittorie e 2 sconfitte. Al "Pinto" le vittorie sono due su due: alla prima giornata contro la Cavese, per 3-1, dove sono andati a segno Lorenzini, Pasqualoni e Castaldo che hanno rimontato l’iniziale svantaggio; alla quarta giornata nel big match contro il Catanzaro, dove i padroni di casa si sono imposti per 2-1, in gol sono andati Castaldo su rigore e D’Angelo. Anche in questa occasione i rossoblù hanno rimontato lo svantaggio di un gol. Le due battute d’arresto sono arrivate nelle altrettante trasferte consecutive, alla seconda e alla terza giornata, rispettivamente contro Rieti (2-1, gol di Alfageme) e Bisceglie (altro 2-1, questa volta la rete è stata siglata da Floro Flores). In entrambe le gare giocate lontano dalle mura amiche, i falchetti hanno subito un’espulsione: a Rieti il rosso è stato ai danni di Blondett, mentre Lorenzini è stato espulso nella gara disputata in Puglia. Nell’ultimo turno la Casertana è tornata alla vittoria sconfiggendo a domicilio la Virtus Francavilla per 2-1 e ancora una volta rimontando il risultato: il primo tempo si è concluso con il vantaggio della Virtus, nella ripresa pareggio di Rainone e gol vittoria di Padovan al 94’. In settimana la squadra del tecnico Gaetano Fontana è stata eliminata dalla Coppa Italia di Serie C per mano della Juve Stabia, che mercoledì al "Pinto" ha avuto la meglio dopo i tempi supplementari (0-2). Nell’organico dell’ex allenatore delle vespe figurano, tra gli altri, gli ex Avellino Castaldo e D’Angelo, l’ex attaccante di Udinese e Chievo Verona, Antonio Floro Flores e l’ex Catania Edoardo Blondett.

CATANIA: PRIMO CONFRONTO DIRETTO
Sabato, in terra campana, i rossazzurri affronteranno il primo dei due confronti diretti consecutivi: martedì al "Massimino" ospite sarà il Trapani, ad oggi capolista del Girone C, per il primo turno infrasettimanale. La squadra di Sottil ha vinto le prime due gare, le uniche fin qui disputate per via dei rinvii a causa del caos ripescaggi. Sono infatti tre le gare da recuperare, contro Monopoli e Matera in trasferta e contro il Siracusa in casa che, aggiungendosi alle due gare di coppa contro Catanzaro (al "Massimino" per la Coppa Italia di Serie C) e Sassuolo (in trasferta per la Coppa Italia "big"), costringeranno gli etnei a giocare, a partire dalla sfida con la Casertana fino a dicembre, una partita ogni tre giorni. La seconda vittoria consecutiva per l’Elefante, la prima al "Massimino", è arrivata sabato scorso ai danni della Vibonese. Successo rotondo, 3-0, ma non senza fatica. Gli ospiti hanno dimostrato una verve da squadra che non molla, anche a partita chiusa. Il Catania ha segnato 5 reti nella gare disputate, con altrettanti differenti marcatori: con i rossoblù hanno timbrato il cartellino capitan Biagianti, Lodi su rigore e Ramzi Aya. Nella gara di Rende, vinta 2-1, segnarono Manneh e Silvestri. Quattro dei cinque gol fatti sono stati realizzati sugli sviluppi di un calcio piazzato, di Manneh l’unico gol su azione. A partire dal prossimo confronto o, al più tardi, da quello col Trapani, dovremmo iniziare a vedere delle rotazioni all’interno dell’undici titolare, a conferma delle potenzialità dell’organico rossazzurro che, a detta di mister e società, è composto da soli titolari. Vedremo anche come si comporteranno Marotta e Curiale quando saranno chiamati a giocare in tandem.

DIRETTA TELEVISIVA
La sfida tra Elefanti e falchetti verrà trasmessa in diretta dall’emittente Sportitalia, canale 60 del digitale terrestre e 225 sulla piattaforma Sky. A Caserta non potranno esserci i tifosi rossazzurri residenti in Sicilia, così come ha deciso il Comitato di Analisi per la Sicurezza sulle Manifestazioni Sportive, ma potranno assistere all’incontro i sostenitori del Catania residenti in altre parti dello stivale. Gli etnei, forti delle due vittorie di fila, cercano il tris in quel di Caserta contro una delle altre candidate per la promozione. Una gara che si profila tosta, in un campo "caldo". . .una Battaglia insomma, la terza di 36, dalle quali bisogna uscire vittoriosi per andar via dall’ "inferno" della Serie C.