Catania e la Befana: tanto carbone, ma anche qualche dolcino...

6 Gennaio 2014: Bergessio e Lodi festeggiano dopo il gol del numero 10

6 Gennaio 2014: Bergessio e Lodi festeggiano dopo il gol del numero 10  Foto: CalcioCatania.com

Tutte le partite disputate dal Catania il 6 di Gennaio: dal 1935 al 2014...

Ultima puntata...
“La befana vien di notte, con le scarpe rotte rotte. Il cappuccio alla romana: viva, viva la befana”. Su quel “viva, viva” avrei qualche riserva, visto e considerato che per buona parte delle volte che il Catania è sceso in campo il 6 di Gennaio sono arrivate dei risultati poco incoraggiante. Carbone, tanto carbone, così come quella prima lontana prima volta, nel 1935, quando l’allora Società Sportiva Catania uscì sconfitta per 3 a 1 dal terreno di gioco del Genova 1893. Altra dose cospicua di carbone quella rimediata dalla Virtus, in casa nel 1946, per mano della Catanzarese: 1 a 2 per i calabresi.

Il post-46 è inaugurato dal pareggio per 1 a 1 in casa dello Stabia, il 6 Gennaio 1952: con Guido Klein, al minuto 80, che evita la sconfitta. Per i primi dolcetti lasciati dentro la calza rossazzurra bisogna attendere il 1957: Uzzecchini, Bicicli e Spikowski hanno la meglio sul Monza “formato Simmenthal”.

Nel 1963 il Catania di Carmelo Di Bella blocca a San Siro, sullo 0 a 0, quel Milan di Nereo Rocco che da lì a qualche mese avrebbe vinto la sua prima Coppa dei Campioni in quel di Wembley contro il Benfica di Eusebio. Il segno “X” è una costante anche nei due successivi incontri disputati nel giorno dell’Epifania: 1-1 nel derby casalingo col Palermo del 1974 (vantaggio rosanero con Arcoleo, pari rossazzurro con Piccinetti), stesso risultato nel match di Ancona del 1980 con Damiano Morra decisivo per gli etnei.

Dopo la sconfitta di Trieste del 1985, 2 a 1 per i giuliani con rete catanese di Maurizio Longobardo, arriva la vittoria interna con il Casarano, del 1991, firmata dalle reti Loriano Cipriani e Antonio Schio. La massima dose di carbone, non tanto per il punteggio, è senza ombra di dubbio quella rimediata nel 1994: 1-0 a Caltagirone, rete di Rizzari, nel campionato di Eccellenza Sicula.

Catania 1998-99: Umberto Brutto è il secondo fra gli accosciati da sx verso dex 



Dolcezza pura è la perla di rara bellezza di Umberto Brutto, abile a scartare il portiere del Tricase Stefano Ambrosi (fratello di Alessandro), nel match del 6 Gennaio 1999 che mandò in orbita il Catania di Pierino Cucchi.
Dalle stelle alle stalle il passo fu brevissimo. Così, nelle successive cinque esibizioni nel giorno dell’Epifania, i rossazzurri rimediarono altrettante sconfitte: 2 a 1 a Castel di Sangro nel 2000; 1 a 0 a Benevento nel 2002; 1-0 a Lecce nel 2003; 3 a 2 a Firenze nel 2004 e ancora 1-0 a Modena, nel 2005, con tanto di calcio di rigore spedito sul palo da Ferrante.

La serie nerissima viene interrotta dal testone di Nicolas Spolli, nel 2010, che insacca il pallone alle spalle di Viviano, firmando un preziosissimo 1-0 sul Bologna. Quattro anni più tardi, sempre in casa e sempre con i felsinei, 2-0 etneo con reti di Ciccio Lodi (proprio nel giorno dell’esordio dopo la parentesi in maglia genoana) e Gonzalo Bergessio. In mezzo, fra i due successi con gli emiliani, la rocambolesca sconfitta patita a Roma, nel 2011, con i giallorossi fortemente aiutati dalla direzione arbitrale, decisiva in più di un’occasione.

Dopo Natale, e Santo Stefano, dopo San Silvestro, e Capodanno il racconto a puntate delle partite sotto le festività finisce qui, per buona pace della Befana, dei Re Magi e del mio amico derby natalizio, tirato fuori da Emanuele Rizzo, artefice principale di questa serie.


Nel dettaglio:

1935: Genova 1983-S.S. Catania: 3-1
1946: Virtus Catanese-Catanzarese 1-2

1952: Stabia-Catania 1-1
1957: Catania-Simmenthal Monza 3-1
1963: Milan-Catania 0-0
1974: Catania-Palermo 1-1
1980: Ancona-Catania 1-1
1985: Triestina-Catania 2-1
1991: Catania-Casarano 1-1
1994: Caltagirone-Catanai 1-0
1999: Catania-Tricase 1-0
2000: Castel di Sangro-Catania 2-1
2002: Benevento-Catania 1-0
2003: Lecce-Catania 1-0
2004: Fiorentina-Catania 3-2
2005: Modena-Catania 1-0
2010: Catania-Bologna 1-0
2011: Roma-Catania 4-2
2014: Catania-Bologna 2-0

Ai fini della ricerca storica è stato fondamentale l'utilizzo del volume "Tutto il Catania minuto per minuto", libro "sacro" della storia rossazzurra.