Catania, cosa succede adesso?

  Foto: Flickr.com

Riportiamo la precisa ricostruzione offerta sul muro dall'utente Liotro78.

Cosa succede adesso? È una domanda che si fanno e ci fanno in tanti, dopo gli accadimenti di ieri. Una risposta precisa e puntuale è stata già data sul muro di CalcioCatania.com dall'ottimo Liotro78.

Riportiamo di seguito i punti della sua ricostruzione:

1) La domanda cautelare di lunedi' 25 maggio 2020 presentata dalla Procura alla fine e' stata rigettata.

2) I commissari nominati dal tribunale per il CDA del Catania Calcio, non sono gli amministratori giudiziari richiesti dalla procura, ma sono i commissari che il tribunale aveva facolta' di nominare in caso di concordato considerato ammissibile.

3) La procedura di fallimento del Catania e' sospesa sino alla conclusione della procedura di concordato. La seduta del 9 giugno e' cancellata.

4) Finaria non ha 5 giorni per presentare il suo piano, per quello ha tempo sino a luglio.

5) Finaria deve dei chiarimenti entro 5 giorni al tribunale sulla proposta presentata da Sigi.

6) La cessione del Catania e la congruita' delle sue offerte avverra' all'interno del concordato di Finaria, suo maggior azionista. Gli eventuali guadagni saranno quindi ripartiti tra i creditori Finaria.

7) Il calcio Catania ad oggi si trova in regime di concordato per soddisfare i propri creditori specifici. Qui si avranno 60gg (piu' proroga) per presentare un eventuale piano di concordato.

8) Se il Catania venisse ceduto in seno al concordato Finaria, i suoi creditori specifici potranno trovare accordi con la nuova proprieta' per ristrutturare il proprio debito. Ovviamente la cessione comportera' anche la chiusura della procedura di fallimento.

Il post originale