Catania-Reggina 1-0: le dichiarazioni dei protagonisti

Cristian Llama in azione al

Cristian Llama in azione al "Massimino"  Foto: CalcioCatania.com

Alessandro Marotta e Cristian Llama commentano il successo di misura sugli amaranto

Alessandro Marotta appoggia in rete, a tre minuti dal novantesimo, approfittando di un errore del portiere ospite (miracoloso nel primo tempo), il pallone calciato da Llama dal corner di sinistra. Le dichiarazioni dei due protagonisti rossazzurri:

Alessandro Marotta:
«Le partite saranno sempre così difficili dall’inizio alla fine. Non siamo riusciti a sbloccare il risultato all’inizio e quindi poi è stato difficile. Dovevamo trovare il colpo di fortuna e lo abbiamo fatto, adesso pensiamo alla sfida di Matera. Quando c’è bisogno di peso in avanti avere un'altra punta fisica come me è meglio. Davis è motivato, vuole vincere come tutti e ci ha dato una grossa mano. Noi siamo stati scelti per vincere, quindi siamo dei giocatori pronti per queste partite. Dobbiamo cercare di sbloccare quanto prima le partite, se lo avessimo fatto prima avremmo vinto 3-0. Questa vittoria è fondamentale, è vitale per noi, un’iniezione di fiducia importantissima, l’abbiamo cercata e conquistata meritatamente. Ci siamo messi in testa che prima della sosta dobbiamo conquistare quanti più punti possibili».

Cristian Llama:
«Sono contento per questa vittoria che abbiamo voluto fin dall’inizio. Grazie a tutti, ai miei compagni e alla gente che ci ha incitato sin dall’inizio. È stata durissima restare fuori, io voglio giocare sempre e dare il mio contributo alla squadra, ai miei compagni, ho avuto una lesione al polpaccio che non mi ha permesso di fare niente, ma sono contento per il mio rientro e per la vittoria che abbiamo voluto dal primo minuto. Sono sicuro che pian piano tornerò a stare al centodieci per cento. Io rispetto le decisioni del mister e spero di riprendermi al più presto il mio posto. Gli allenamenti vanno fatti a cento all’ora, così come le partite. Il nostro è un gran gruppo, cresciamo partita dopo partita, oggi siamo riusciti a ottenere questa vittoria, possiamo crescere ancora tantissimo, abbiamo giocatori giovani che conoscono questa categoria e possono dare il loro contributo. Lotteremo tutti per lo stesso obiettivo. Far parte di questa società è una responsabilità grande, è una piazza con delle esigenze e abbiamo l’obbligo di portare questa città e questa società dove meritano».