Catania-Matera 2-0: cronaca e tabellino

L'omaggio della Sud a Ciccio Famoso

L'omaggio della Sud a Ciccio Famoso  Fonte: Nino Russo

Rossazzurri con Pozzebon e Tavares insieme dal primo minuto. Calcio d'inizio alle ore 20.45

CALCIO D’INIZIO ALLE ORE 20.45
Secondo impegno casalingo di fila per il Catania. Al “Massimino”, nel posticipo valido per la ventiquattresima giornata del campionato di Lega Pro (Girone C), i rossazzurri ospitano il Matera. Big match in notturna – ripreso in diretta da Rai Sport – che rappresenta uno snodo assai importante per entrambe le formazioni: gli etnei di Pino Rigoli, dopo le gare di giornata (disputate sabato scorso), sono scivolati dal settimo al decimo posto in coabitazione con il Siracusa; i lucani di Gaetano Auteri, invece, sono “detronizzato” del primo posto dal Foggia e al momento inseguono i pugliesi a -1. In caso di vittoria, il Catania ritornerebbe settimo, mettendo nel mirino il sesto posto (occupato dal Cosenza); mentre il Matera sarebbe da solo in vetta. Direzione di gara affidata a Massimi di Termoli. Il fischietto molisano sarà coadiuvato dagli assistenti Marco Cecchi di Pistoia e Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni.

POZZEBON DAL PRIMO MINUTO
Serata fredda ma non gelida al "Massimino" con terreno di gioco in condizione assai precarie. Tre defezioni in casa etnea: Di Cecco, Sessa e Sibilli. Rossazzurri in campo con il 3-5-2 annunciato con Tavares e Pozzebon (all'esordio in rossazzurro) dal primo minuto; nel Matera, privo del difensore Di Lorenzo e dell'attaccante Infantino, mister Auteri non rinuncia al canonico 3-4-3 con Tozzo in porta e Bertoncini in difesa.

PRIMO TEMPO
Squadre in campo. Rossazzurri nella classica tenuta rossazzurra, pantaloncini azzurri, calzettoni neri; Matera in maglia bianca con banda trasversale azzurra, pantaloncini e calzettoni bianchi. Prima del fischio d'inizio osservato un minuto di silenzio in memoria di Ciccio Famoso, storico leader del tifo organizzato catanese scomparso lo scorso primo di febbraio; Catania con il lutto al braccio in onore del fondatore della Falange D'Assalto. Presenza massiccia nelle tribune del "Massimino" Calcio d'inizio affidato al Catania. Partiti!

1': Partenza subito arrembante del Catania.

4': Primo calcio della partita conquistato dal Matera sul lato destro della porta di Pisseri.

6': Matera che prova a prendere il pallino del gioco.

7': Conclusione dalla distanza di Scoppa abbondantemente a lato.

9': Altra conclusione dalla distanza per il Catania, stavolta con Mazzarani, con gli stessi esiti della precedente.

16': Matera vicinissimo al vantaggio con un diagonale di Meola finito a lato di pochissimo.

20': Primo giallo della partita sventolato a Marchese per un fallo a metà campo su Strambelli.

23': Catania pericoloso con Demiro Pozzebon, la conclusione del numero 9 rossazzurro viene parata in due tempi da Tozzo.

25': Catania in vantaggio con Demiro Pozzebon. Traversone dalla destra di Andrea Di Grazia, perfetto inserimento di testa dell'ex messinese sul secondo palo e palla in rete.

26': Ancora Catania in avanti con Tavares, la conclusione del portoghese è parata da Tozzo.

27': Risposta del Matera con una conclusione velenosa di Strambelli a lato di un soffio.

33': Bella azione corale orchestrata dal Catania con Marchese e Djordjevic: il traversone basso del serbo è però troppo arretrato.

34': Rete annullata al Catania: tiro-cross di Marchese, deviazione intenzionale col braccio di Mazzarani e palla nel sacco. Giallo per il numero 32 etneo.

40': Possesso palla in mano lucana, etnei ben disposti in campo da mister Rigoli concedono pochi varchi agli avversari.

44': Calcio d'angolo per il Catania splendidamente conquistato da Tavares. Dalla bandierina il traversone di Andrea Di Grazia è respinto a fatica dalla difesa lucana.

45': Nessun minuto di recupero concesso. Squadre negli spogliatoi sul risultato di 1-0.

SECONDO TEMPO
Squadre in campo con gli stessi effettivi. Calcio d'avvio affidato al Matera. Partiti.

46': Conclusione dalla distanza di Biagianti abbondantemente a lato.

49': Matera pericoloso con Carretta: la rasoiata del numero 20 lucano e ben parata da Pisseri.

53': Allontanato per proteste un collaboratore di mister Auteri.

57': Tiro dalla distanza di Demiro Pozzebon smanacciato in corner da Tozzo.

58': Raddoppio del Catania: calcio d'angolo tesissimo di Di Grazia, sciagurato colpo di testa di Armellino nella propria porta e pallone in rete. Catania 2, Matera 0.

62': Doppio cambia nel Matera: fuori Meola e Strambelli, dentro Salandria e Lanini.

66': Primo cambio nel Catania: fuori Pozzebon (tra gli applausi), dentro Russotto.

69': Ammoniti Scoppa e Iannini per reciproche scorrettezze. Il tutto nasce da una rissa generata da una mancata interruzione del gioco da parte dei giocatori del Matera per via di un infortunio patito da Mazzarani.

71': Tiro dalla bandierina per i lucani. Dagli sviluppi del piazzato nulla di fatto.

73: Ancora un corner per la formazione ospiti. Dagli sviluppi del piazzato palo pieno colpito da Mattera.

74': Secondo cambio per gli etnei: fuori Mazzarani, dentro Fornito.

76: Velenoso traversone dalla destra di Casoli respinto dalla difesa etnea

77': Terzo cambio per il Catania: fuori Di Grazia, dentro Parisi. Partita di grosso sacrificio per il numero 23.

81': Giallo a Lanini per un fallo su Russotto.

86': Squillo del Matera con Lanini. Il colpo di testa del numero 39 finisce a lato

88': Contropiede pericoloso del Matera sventato brillantemente da Bergamelli e Marchese. Nell'occasione il numero 3 rossazzurro rimane a terra.

90': Decretati tre minuti di recupero.

93': Il triplice fischio dell'arbitro Massimi di Termoli sancisce la vittoria del Catania per 2-0. Rossazzurri al settimo posto. Sconfitta amara per il Matera che vede svanire la possibilità di scavalcare il Foggia: l'ultimo K.O. risaliva alla gara di Andria dello scorso 20 novembre.

FORMAZIONI UFFICIALI
CATANIA (3-5-2): Pisseri; Gil, Bergamelli, Marchese; Di Grazia (dal 77' Parisi), Biagianti, Scoppa, Mazzarani (dal 74' Fornito), Djordjevic; Pozzebon (dal 66' Russotto), Tavares. A disp.: Martinez, De Rossi, Manneh, Mbodj, Parisi, Bucolo, Di Stefano, Fornito, Piermarteri, Barisic, Graziano, Russotto. All: Rigoli

MATERA (3-4-3): Tozzo; Ingrosso, Bertoncini, Mattera; Meola (dal 62' Salandria), Iannini, Armellino, Casoli; Strambelli (dal 62' Lanini), Negro, Carretta. A disp.: D’Egidio, Biscarini, Bifulco, Gigli, Scognamillo, De Franco, De Rose, Didiba, Salandria, Lanini, Dammacco. All: Auteri

ARBITRO: Massimi di Termoli; Cecchi- Lombardo

RETI: 25' Pozzebon, al 58' autorete di Armellino

AMMONITI: Marchese, Mazzarani, Scoppa, Iannini, Lanini

ESPULSI:

RECUPERO: 0' p.t.; 3' s.t.

INDISPONIBILI: Di Cecco, Sessa e Sibilli; Di Lorenzo e Infantino

SQUALIFICATI: -

DIFFIDATI: Bergamelli