Catania-Juve Stabia 0-0: le dichiarazioni dei protagonisti

Andre Russotto in azione questa sera

Andre Russotto in azione questa sera  Foto: CalcioCatania.com

Le parole di Giovanni Marchese e Andrea Russotto nel post gara del "Massimino"

Di seguito gli interventi di Marchese e Russotto nei corridoi del "Massimino" al termine del confronto con la Juve Stabia.

Giovanni Marchese: «Fino alla fine lotteremo»
«Faccio i complimenti al pubblico per quello che ci da, dico a loro di non mollare come non molleremo noi. Ormai non ci sono più partite facili, stasera è mancato solo il gol. Ce li aspettavamo più alti (gli avversari, ndr) invece sono rimasti tutti dietro, noi comunque abbiamo avuto le nostre occasioni. Quella di Bogdan è stata tra le migliori, poi ci sono state quelle di Russotto, Barisic. . . potevamo fare meglio».

«Ho fatto 5, 6 assist, ma non abbiamo fatto gol, a volte sono bravi i difensori avversari a coprire i nostri attaccanti. Sono stati bravi loro, non ci hanno concesso la profondità. Si poteva fare qualcosina in più, ma la squadra ha fatto una prestazione di alto livello, siamo stati sfortunati in qualche occasione dove ci poteva stare qualche golletto, peccato. Fino alla fine lotteremo!»


Andrea Russotto: «Ce la giocheremo, ma senza pensare agli altri»
«Purtroppo non siamo riusciti a vincere questa partita, ci tenevamo per la città, per questa gente che anche stasera ci ha dimostrato tanto. Facciamo loro un applauso, capiamo il loro nervosismo. La gara di stasera non ci porta i punti che meritavamo, la squadra era carica, ci tenevamo tantissimo. Dobbiamo comunque prendere il positivo da questa partita, abbiamo fatto una grande partita. Adesso ne mancano quattro, giochiamocele tutte».

«Dopo diversi risultati positivi la squadra ha raggiunto un certo equilibrio con i due esterni Manneh e Barisic, la squadra ha fatto bene anche senza di me, come stasera fino a prima che entrassi in campo. Questo girone ha dato già dimostrazione di come sia difficile vincere ogni partita, in ogni stadio. Noi ce la giocheremo, abbiamo lo scontro diretto col Trapani in casa, dobbiamo cercare di raccogliere il massimo ma guardando noi stessi, non gli altri».