Catania-Bari 0-0: i rossazzurri non riescono ad andare oltre il pari

Mazzarrani si dispera dopo il gol sbagliato

Mazzarrani si dispera dopo il gol sbagliato 

Un buon primo tempo per gli etnei, nessuna occasione nella ripresa. La cronaca della gara tra siciliani e pugliesi

TABELLINO
CATANIA-BARI 0-0



CATANIA (3-5-2): Furlan; Mbende, Silvestri, Biagianti; Calapai, Welbeck, Lodi (dal 70' Barisic), Dall'Oglio (dal 70' Rizzo), Pinto (dall'82' Marchese); Mazzarani, Di Piazza. A disp.: Martinez, Noce, Biondi, Saporetti, Marchese, Rizzo, Bucolo, Rossetti, Catania, Barisic, Curiale, Distefano. All: Lucarelli.

BARI (3-5-2): Frattali; Sabbione, Di Cesare, Perrotta; Berra, Schiavone, Awua (dal 90' Terrani), Scavone (dal 15' Folorunsho), Costa (dal 72' Floriano); Antenucci (dal 72' Ferrari), Simeri (dal 90' Neglia). A disp.: Marfella, Liso, Bianco, Esposito, Cascione, Corsinelli, Kupisz, Ferrari, Folorunsho, Neglia, Floriano, Terrani. All: Vivarini.

ARBITRO: Matteo Marchetti di Ostia Lido.

ASSISTENTI: Cosimo Cataldo di Bergamo e Marco Ceccon di Lovere.

AMMONITI: Berra al 57', Folorunsho e Costa al 64', Silvestri al 66', Schiavone all'86'

ESPULSI:

RECUPERO: 1' pt; 3' st;

INDISPONIBILI: Llama, Esposito, Sarno, Fornito e Di Molfetta; Hamlili e D'Ursi.

SQUALIFICATI: -

DIFFIDATI: Dall'Oglio

SPETTATORI: 7.807 (334 settore ospiti)

CRONACA PRIMO TEMPO:
Entrambe le squadre si schierano con il 3-5-2. Padroni di casa con Pinto che rientra dopo l’assenza di mercoledì a causa della febbre. In avanti Mazzarani in appoggio a Di Piazza. Biagianti al centro della difesa, Dall’Oglio dal primo minuto. Ospiti con il tandem Antenucci-Simeri.
Ci prova subito Pinto con un cross dalla corsia di sinistra con il pallone che termina tra le braccia di Frattali. Il Bari risponde con un’azione sempre dalla corsia mancina ma il gioco viene fermato per offside.
Al 2’ Dall’Oglio ci prova dall’interno dell’area di rigore, conclusione debole, para il portiere barese.
Al quarto minuto scende la pioggia al "Massimino".
I biancorossi ci provano con una punizione dalla distanza: il tiro di Costa è bloccato da Furlan.
Al 9’ Di Piazza, defilato sulla sinistra, prova un cross da dentro l’area, ma non trova nessun compagno.
All’11’ Bari pericoloso: Antenucci serve Costa che si lancia all’interno dell’area di rigore etnea e calcia in porta, bravo Furlan a respingere la conclusione.
Primo cambio per i galletti: esce per infortunio Scavone, al suo posto c’è l’ex Francavilla Folorunsho.
Al 16’ ci prova dalla trequarti Welbeck, la sua conclusione finisce alta di molto. Prova a fare lo stesso Folorunsho qualche istante dopo ma da posizione più ravvicinata, ma il giocatore scivola e il Catania recupera palla.
Due minuti dopo Lodi batte un angolo dal corner di sinistra, Silvestri è indisturbato e stacca di testa, ma la conclusione è debole e non impensierisce Frattali.
Al 20’ i rossazzurri falliscono un’occasione a dir poco clamorosa: Di Piazza si rende protagonista di un’azione solitaria all’interno dell’area ospite, si libera di alcuni avversari e calcia in porta, il tiro è rimpallato e il pallone finisce tra i piedi di Mazzarani, il quale tutto solo, con Frattali per terra, calcia fuori, dando l’illusione della rete ai tifosi presenti al "Massimino".
Al 24’ proteste in area pugliese: Lodi crossa al centro e Awua tocca con la mano. Per i padroni di casa è rigore, ma l’arbitro concede una punizione dal limite. Lodi batte dal vertice che designa l’area di rigore, disegna una traiettoria velenosa, Frattali vola e respinge sulla linea di porta.
Alla mezzora tiro di Costa dalla lunga distanza, il pallone finisce abbondantemente fuori.
Al minuto 36 tiro a botta sicura di Di Piazza dentro l’area che chiama Frattali agli straordinari.
Al 44’ Antenucci ci prova da fuori area, Furlan blocca senza problemi.
Il direttore di gara, Marchetti di Ostia Lido, concede un minuto di recupero.
Il primo tempo finisce a reti bianche. Una buona gara da parte del Catania, che è andato diverse volte vicino al gol del vantaggio. Una partita combattuta da entrambe le squadre che hanno reso davvero piacevole questa prima frazione di gioco, giocata a ritmi sostenuti.

CRONACA SECONDO TEMPO:
Nessun cambio dopo i primi 45 minuti. Il Catania attacca da sinistra verso destra. Si riscaldano Marchese e Curiale.
Al 53’ tiro velenoso di Antenucci da fuori area, il pallone finisce sul fondo, alla destra del palo della porta difesa da Jacopo Furlan.
Primo cartellino giallo della partita ai danni di Berra, che atterra Pinto sulla trequarti.
Al 64’ gran parata di Furlan su colpo di testa di Awua, ma il gioco era fermo per un fallo in area del numero 14 biancorosso.
Al 65’ gol annullato a Mazzarani.
Salgono a 4 gli ammoniti della gara: Folorunsho e Costa si aggiungono a Brera per il Bari; giallo a Silvestri per gli etnei.
Doppio cambio per l’Elefante: fuori Dall’Oglio e Lodi, entrambi apparsi claudicanti, dentro Rizzo e Barisic.
Vivarini risponde a Lucarelli sostituendo Antenucci e Costa con Ferrari e Floriano.
All’81’ Folorunsho fallisce una buona occasione dall’interno dell’area di rigore catanese, calciando fuori di molto alla sinistra di Furlan.
All'82' Marchese rileva Pinto. Due minuti dopo tiro fuori misura di Rizzo che era stato servito da Calapai. Si riprende con una rimessa dal fondo per il Bari.
Giallo per Schiavone al minuto numero 86.
Al 90' cross fuori misura di Barisic da buona posizione.
Finisce a reti inviolate il confronto tra rossazzurri e pugliesi. La formazione di casa, dopo un buon primo tempo, non riesce a creare azioni da gol nella ripresa.