Casertana-Catania 0-0: cronaca e tabellino

Kalifa Manneh, freccia mancina

Kalifa Manneh, freccia mancina  Foto: Nino Russo

Il racconto della gara dell'Alberto Pinto di Caserta. Pareggio che qualifica entrambe le squadre ai play off

UNA STAGIONE IN 90 MINUTI
A distanza di un anno il 7 maggio potrebbe è ancora una data decisiva per le sorti del Catania. Lo scorso anno, infatti, i rossazzurri di mister Checco Moriero, evitarono l’onta dei play-out in virtù della vittoria contro la Fidelis Andria e del concomitante pareggio tra Matera e Monopoli che condannò i pugliesi agli spareggi per evitare la D. Trecentosessantacinque giorni più tardi altra gara da dentro o fuori. Stavolta, gli etnei di mister Giovanni Pulvirenti, si giocano le residue chance di agganciare i play-off promozione. Ai padroni di casa, reduci dalla sconfitta di Catanzaro che ha portato al cambio tecnico (via Tedesco, dentro Esposito), per la matematica certezza di disputare gli spareggi basta un punto. Più complicata la situazione del Catania ‘costretto’ a vincere per disinteressarsi dei risultati di Fondi e Fidelis Andria, impegnati rispettivamente contro Catanzaro e Lecce. Direzione di gara affidata al signor Antonio Giua, della sezione A.I.A. di Olbia. Il direttore di gara sardo sarà coadiuvato dagli assistenti Mattia Scarpa (Reggio Emilia) e Ruben Liberato Angotti (Bologna). Calcio d’inizio alle ore 17:30.

PRIMO TEMPO
Giornata primaverile all’Alberto Pinto di Caserta. Campani, alla prima con Esposito e Tudisco in panchina, privi di Rajcic e Ramos (ex rossazzurro), in campo con un aggressivo 3-4-3; etnei con la stessa formazione vista contro il Siracusa, con l’unica novità rappresentata dall’inserimento di De Rossi al posto dello squalificato Parisi. Casertana in maglia rossoblu, pantaloncini blu e calzettoni blu; Catania in completa tenuta bianca con risvolti azzurri e con il lutto al braccio in memoria del padre del portiere Martinez scomparso in settiamana. Calcio d'inizio affidato agli etnei. Partiti!

1' Calcio di punizione conquistato dal Catania nella metà campo casertana. Campani molto aggressivi.

3' Primo calcio d'angolo della gara conquistato dai campani: tiro di Orlando ribattuto in angolo da Marchese. Dagli sviluppi del tiro dalla bandierina fischiato un fallo in attacco ai rossoblu.

10' Primi dieci minuti di gara senza grossi sussulti con le due squadre che combattono a centrocampo senza riuscire a trovare sbocchi in avanti.

15' Altri cinque minuti di nulla di fatto. Ritmi bassi al "Pinto" con la Casertana, a cui lo zero a zero sta benissimo, che controlla la gara senza grossi affanni. Catania non pervenuto in avanti.

19' Primo squillo del Catania: apertura dalla trequarti campana di Bucolo per Mazzarani, sinistro al volo del numero 32 scagliato dal vertice dell'area piccola con il pallone che si perde abbondantemente a lato.

25' Secondo corner della gara conquistato nuovamente dalla Casertana. Palla pericolosa messa al centro da Giorno spazzata con decisione dall'attenta difesa etnea.

26' Tiraccio di Carriero dal limite dell'area di rigore: palla completamente fuori dallo specchio della porta.

30' Calcio d'angolo per il Catania, il primo conquistato dagli etnei. Dagli sviluppi del tiro della bandierina battuto da Di Grazia contropiede della Casertana sventato brillantemente da De Rossi. Lecce in vantaggio sulla Fidelis Andria. In questo momento il Catania sarebbe qualificato ai play off. Domenica prossima sarebbe Siracusa-Catania.

34' Variazione dagli altri cambi: Fondi in vantaggio sul Catanzaro. In questo momento gli etnei sarebbero qualificati ai play-off come undicesimi. Sarebbe Juve Stabia-Catania.

36' Ritmi bassissimi al "Pinto". Poco o nulla da segnalare se non le variazioni dei risultati provenienti da Lecce e Fondi.

38' Bella azione degli etnei imbastita da Bucolo, Mazzarani e De Rossi: il traversone del numero 26 rossazzurro è però deviato da un difensore rossoblu con il pallone che finisce comodamente tra le braccia del portiere Ginestra. Catania più propositivo in questo finale di primo tempo.

41' Colpo di testa di Andrea De Rossi all'altezza dell'area di rigore con il pallone che finisce lemme lemme tra le mani di Ginestra.

45' Senza alcun minuto di recupero l'arbitro Giua di Olbia manda le due squadre negli spogliatoi. Zero a zero senza occasioni degne di nota con le uniche emozioni provenienti dagli altri campi: Lecce-Fidelis Andria 1-0, Fondi-Catanzaro 1-0. A quarantacinque minuti dal gong Catania qualificato ai play-off.

SECONDO TEMPO
Squadre nuovamente in campo per i secondi quarantacinque minuti. Formazioni invariate. Calcio d'avvio affidato alla Casertana. Partiti!

47' Spunto di Manneh sulla corsia mancia: il traversone del numero 33 degli etnei si perde fuori.

48' Tiro da distanza siderale di Pozzebon che si perde altissimo. Intanto, dagli altri campi, raddoppio del Fondi sul Catanzaro.

49' Calcio d'angolo per il Catania. Destro teso di Mazzarani, direttamente dalla bandierina, smanacciato da Ginestra. Catania più vivo in questo avvio di ripresa.

50' Gioco momentaneamente interrotto per soccorrere Andrea Di Grazia rimasto a terra.

52' Di Grazia costretto a lasciare il campo, al suo posto Russotto.

53' Traversone innocuo di Carrierro scagliato dalla trequarti etnea, sfera abbrancata comodamente da Pisseri.

55' Paratissima di Pisseri su Carriero: pennellata di Ciotola dalla trequarti, destro al volo del numero 20 rossoblu e parata d'istinto del portiere etneo in angolo. Dagli sviluppi del tiro della bandierina uscita a vuoto dello stesso Pisseri e pallone spazzato lontano da Marchese.

60' Ritmi nuovamente bassi, il pareggio, al momento, sta bene ad entrambe le formazioni.

61' Corner conquistato dalla Casertana con Cisotti: il traversone del numero 27 rossoblu è deviato sul fondo da Marchese.

62' Primo giallo della gara rimediato da Carriero per un fallo tattico su un lanciatissimo Manneh.

63' Primo giallo anche per un calciatore del Catania, a rimediarlo Giovanni Marchese.

65' Cambia il risultato della partita di Lecce: pareggio della Fidelis Andria. In questo momento Catania e pugliesi appaiate all'undicesimo posto, ma per via della miglior differenza reti sarebbero i rossazzurri a qualificarsi ai play-off.

67' Secondo cambio nel Catania fuori Pozzebon (un attaccante), dentro Baldanzeddu (un difensore). Cambio anche nella Casertana, dentro Taurino. Intanto il Catanzaro accorcia le distanze a Fondi: 2-1 il parziale a favore dei rossoblu.

70' Pallino del gioco consegnato totalmente alla Casertana. Catania troppo rinunciatario.

71' Pallonetto velenoso di Ciotola respinto in angolo da Pisseri.

75' Ritmi blandi, si giochicchia a centrocampo in attesa della conclusione della gara.

78' Episodio dubbio in area rossazzurra: intervento al limite di Russotto su Carriero, l'arbitro Giua lascia correre.

79' Secondo cambio tra le fila dei padroni di casa: dentro Corado, fuori Orlando.

83' Terzo e ultimo cambio nel Catania: Barisic in campo al posto di Manneh. Ultima sostituzione anche per la Casertana: dentro Moretta, fuori Giorno.

87' Tiro di alleggerimento dei campani con Ciotola: destro a giro alto di poco.

90' Concessi cinque minuti di recupero.

92' Finale dal "Via del Mare": Lecce-Fidelis Andria 1-1. Catania ad un passo dalla qualificazione ai play off.

94' Poco da segnalare, si attende solo il triplice fischio di...Fondi.

95' Finale da Fondi: vittoria pontina per 2-1 sul Catanzaro

96' Triplice fischio dell'arbitro Giua di Olbia: zero a zero tra Casertana e Catania. Rossazzurri qualificati ai play-off come undicesimi: domenica gara secca a Castellammare di Stabia.
FORMAZIONI UFFICIALI
CASERTANA (3-4-3): 1 Ginestra; 2 Finizio, 18 D’Alterio, 21 Rainone; 7 De Marco, 6 Magnino, 4 Giorno (dall'83' Moretta), 20 Carriero; 27 Cisotti (dal 67' Taurino), 28 Orlando (dal 79' Corado), 26 Ciotola. A disp. 22 Fontanelli, 12 Simone, 3 Pezzella, 5 Lorenzini, 17 Petricciuolo, 14 Diallo, 24 Moretta, 19 De Filippo, 23 Colli, 25 Taurino, 9 Corado. All: Esposito-Tudisco

CATANIA (4-3-3): 12 Pisseri; 26 De Rossi, 6 Drausio Gil, 16 Marchese, 20 Djordjevic; 4 Bucolo, 5 Scoppa, 32 Mazzarani; 23 Di Grazia (dal 52' Russotto), 9 Pozzebon (dal 67' Baldanzeddu), 33 Manneh (dall'83' Barisic). A disp.: 22 Spataro, 33 Baldanzeddu, 15 Mbodj, 11 Barisic, 18 Di Stefano, 10 Russotto, 35 Tavares. All: G. Pulvirenti

ARBITRO: Antonio Giua di Olbia; Scarpa-Angotti

RETI: -

AMMONITI: Carriero al 62', Marchese al 63'

ESPULSI:

RECUPERO: 0 p.t.; 5' s.t.

INDISPONIBILI: Rajcic; Bergamelli, Biagianti, Di Cecco, Fornito, Sessa, Piermarteri e Martinez

SQUALIFICATI: Ramos; Parisi

DIFFIDATI: Biagianti, Bucolo, Djordjevic e Russotto