Camplone: "Tre punti meritati, non abbiamo rubato niente"

Andrea Camplone

Andrea Camplone  Foto: Nino Russo

Le dichiarazioni a caldo del tecnico rossazzurro dopo il successo di misura sulla Virtus Francavilla

Le parole di Camplone nella sala stampa del "Massimino":

«La partita è stata buona, sapevamo delle difficoltà già alla vigilia, io mi sono andato a guardare le partite dell’anno scorso. Siamo stati bravi a creare diverse occasioni da gol, andando in svantaggio si può pensare al peggio ma la reazione è stata buona. Ritengo che questa vittoria ci dia autostima e quella forza di andare in tutti i campi e giocarci la partita a viso aperto. Sono contento per i ragazzi e per chi è entrato, che ha dato una buona prova di qualità».

«È normale che uno più gioca e più apprende, schemi, marcamenti e quant’altro. A me interessa la mentalità, quella di giocarsi le partite sempre e in ogni campo. Oggi abbiamo fatto tanta fatica, era la prima in casa e abbiamo trovato un avversario difficile. Abbiamo meritato i tre punti, non abbiamo rubato niente. Mazzarani, Llama, Catania e Curiale hanno fatto il loro. Ho sempre detto che ho 25 titolari e ogni settimana scelgo quelli che possono darmi il massimo. Ho scelto Welbeck e ha fatto una gran partita».

«Ho saputo del Bari, il direttore mi avverte sui risultati delle altre. Il campionato è difficilissimo, ci vuole umiltà, sacrificio, lotta continua e qualità. Di Piazza ha fatto una buonissima partita, è stato sfortunato. La squadra crea per lui, poi deve essere lui bravo a non sprecare energie nervose. Si rifarà alla prossima. Io ho la mia mentalità che ho acquisito dopo aver avuto 9 anni Galeone come allenatore».