Biagianti: 'Amo questa maglia da 11 anni, non potrei mai volere il male del Catania!'

Marco Biagianti, 260 presenze nel Catania, qui in azione contro il Potenza

Marco Biagianti, 260 presenze nel Catania, qui in azione contro il Potenza  Foto: Nino Russo

Il post su Instagram del capitano rossazzurro in riferimento alle dichiarazioni di Novellino di qualche giorno fa...

Mette i puntini sulle "i" Marco Biagianti. Il capitano rossazzurro, 260 presenze con la maglia del Catania, ha risposto attraverso un post su Instagram alle dichiarazioni di mister Walter Novellino rilasciate alla Gazzetta dello Sport qualche giorno fa. Dichiarazioni, quelle del tecnico campano, che hanno insinuato qualche ombra di troppo sulla sagoma del numero 27. Ombre, fastidiose, che il buon Marco ha voluto diradare con queste parole: "Chi mi conosce sa bene che non amo fare questo tipo di cose, ma vista la cattiveria con cui si sta scrivendo e viste le cose dette in maniera poco chiara è giusto che io difenda la mia persona e soprattutto la mia posizione. Con Mr. Novellino ho avuto un buonissimo rapporto nei mesi in cui è stato ad allenare la squadra, ci stimavamo, ci confrontavamo spesso ma soprattutto ci rispettavamo. Come ho detto anche a lui a seguito di questo spiacevole episodio (per me), sarebbe stato più giusto evitare di fare questo genere di interviste che insinuano dubbi, non portano a nulla e lasciano solo strascichi negativi; o si fanno i nomi oppure meglio tacere (e sarebbe stata sicuramente la miglior cosa). Voglio ricordare che sono il Capitano di questa squadra, uno che combatte per questa maglia da 11 stagioni ed ama questa Città come pochi, che cerca di aiutare i compagni dal primo all’ultimo e che ha sempre instaurato buoni rapporti con ogni allenatore, per un fine comune, il bene della mia squadra. Basta una mezza intervista sbagliata per mettere in dubbio tutto?! Pensate prima di parlare. Che sia chiaro, non potrei mai essere il male del Catania!!!!!"



Visualizza questo post su Instagram

Chi mi conosce sa bene che non amo fare questo tipo di cose, ma vista la cattiveria con cui si sta scrivendo e viste le cose dette in maniera poco chiara è giusto che io difenda la mia persona e soprattutto la mia posizione. Con Mr. Novellino ho avuto un buonissimo rapporto nei mesi in cui è stato ad allenare la squadra, ci stimavamo, ci confrontavamo spesso ma soprattutto ci rispettavamo. Come ho detto anche a lui a seguito di questo spiacevole episodio (per me), sarebbe stato più giusto evitare di fare questo genere di interviste che insinuano dubbi, non portano a nulla e lasciano solo strascichi negativi; o si fanno i nomi oppure meglio tacere (e sarebbe stata sicuramente la miglior cosa). Voglio ricordare che sono il Capitano di questa squadra, uno che combatte per questa maglia da 11 stagioni ed ama questa Città come pochi, che cerca di aiutare i compagni dal primo all’ultimo e che ha sempre instaurato buoni rapporti con ogni allenatore, per un fine comune, il bene della mia squadra. Basta una mezza intervista sbagliata per mettere in dubbio tutto?! Pensate prima di parlare. Che sia chiaro, non potrei mai essere il male del Catania!!!!!

Un post condiviso da Marco Biagianti (@uccio27) in data: